Roma-Juve 2-2: doppiette di Veretout e Ronaldo

Due volte in vantaggio la squadra di Fonseca,  Pirlo pareggia in dieci (espulso Rabiot a mezzora dalla fine)

© LAPRESSE

ROMA - Due volte avanti la Roma con Veretout, due volte risponde la Juve con Ronaldo. In una serata piovosa e ricca di contenuti (un Dzeko molto impreciso e un po' nervoso contro il suo futuro mancato, un Morata spaesato all'esordio in bianconero, la prima di Dan e Ryan Friedkin in Tribuna Monte Mario e il compleanno di Totti sullo sfondo), il 2-2 dell'Olimpico mette in luce le qualità di una Roma ancora incompleta e le sbavature di una Juve all'inizio di un nuovo ciclo. Sotto di un gol e in dieci nell'ultima mezzora per l'espulsione di Rabiot, la squadra di Pirlo ha avuto comunque la forza di reagire e prendersi un punto faticoso. Dopo la sconfitta a tavolino col Verona e le voci su un possibile cambio in panchina, Fonseca ha dimostrato invece di avere ancora carte da giocarsi.

Veretout-Ronaldo, notte da bomber: Roma-Juve 2-2
Guarda la gallery
Veretout-Ronaldo, notte da bomber: Roma-Juve 2-2

Roma, Veretout sblocca su rigore

Il tecnico portoghese si affida all'esperienza di Pedro, Mkhitaryan e Dzeko in avanti, mentre in difesa lancia il trio dei ventenni con Mancini, Ibanez e Kumbulla (all'esordio in giallorosso). Dall'altra parte, Pirlo scommette subito su Morata al fianco di Ronaldo, con Ramsey a supporto. L'attacco bianconero, però, non sembra molto ispirato e fatica a trovare gli spazi giusti grazie alla grande aggressività dei giallorossi, pronti a mettere pressione su ogni palla. Soprattutto con Pedro e Mkhitaryan, che si muovono molto sulla trequarti. Proprio l'armeno si accende al 12' con una bellissima progressione da metà campo, ma Szczesny è reattivo e salva tutto in uscita. La Roma prende coraggio e spinge, trovando il gol al 31': su una conclusione di Veretout, Rabiot colpisce di mano. Il rigore è netto e il francese realizza (Szczesny intuisce ma non riesce a respingere).

Roma-Juve, i due episodi da rigore
Guarda la gallery
Roma-Juve, i due episodi da rigore

Juve, Ronaldo vola e pareggia

La Juve è scossa e reagisce, trovando il pareggio al 44': questa volta il fallo di mano in area è di Pellegrini e dal dischetto Ronaldo trasforma con freddezza. La squadra di Fonseca ha il merito di non demoralizzarsi e prima della fine del primo tempo torna in vantaggio. Su un pallone recuperato a centrocampo, Dzeko fa partire un contropiede rifinito da Mkhitaryan e finalizzato ancora da Veretout. La Roma è in fiducia e in avvio di ripresa va vicinissima al terzo gol con Dzeko, che colpisce il palo con un sinistro a giro davanti a Szczesny. Pirlo è preoccupato e al 12' cambia, inserendo Douglas Costa e Arthur al posto di Morata e Mckennie. 5' dopo, però, Rabiot prende la seconda ammonizione per un intervento scomposto su Mkhitaryan a centrocampo. Al 20' Dzeko ha una seconda grande occasione, ma anche questa volta sbaglia il tiro e Szczesny para facilmente. Entrano anche Bruno Peres e Bentancur. La Juve non molla e al 24' trova il 2-2 con un bellissimo colpo di testa di Ronaldo su cross di Danilo. Fonseca prova a cambiare inserendo Diawara per Pellegrini, ma il finale è troppo confuso e il pareggio lascia alla Roma la sensazione di un'occasione mancata.

ROMA-JUVENTUS, TABELLINO E STATISTICHE

Commenti