Serie A
0

Inter-Torino 4-2: Conte, rimonta incredibile con Sanchez e Lukaku!

Sotto di due reti dopo un'ora, i nerazzurri calano un poker devastante e rispondono a Juve, Roma e Lazio. In rete anche Lautaro Martinez

Inter-Torino 4-2: Conte, rimonta incredibile con Sanchez e Lukaku!
© Inter via Getty Images

ROMA - Dal dramma all'euforia, dalla tristezza alla gioia, in un'altalena di emozioni che per un'ora ha tenuto l'Inter in scacco di un Torino oltre ogni problema, capace di infilare due gol ai nerazzurri e di sognare il colpaccio per poi sfaldarsi sotto l'assalto degli uomini di Conte che ribaltano tutto con un'intensità offensiva travolgente che cancella due terzi di gara terribile con un finale devastante. Gol e assist per Sanchez, doppietta e assist per Lukaku, gol anche per Lautaro Martinez, tutto in meno di una mezz'ora incredibile.

Belotti e Verdi ko, ci pensa Zaza. Conte ingabbiato da Giampaolo

Pronti via e Giampaolo - a casa contagiato dal Covid, in panchina il vice Conti - deve rinunciare a Belotti: il centravanti granata accusa un problema al ginocchio destro nella rifinitura e deve lasciare il posto a Zaza. Torino in emergenza (il Coronavirus si è preso anche Lukic), ma è l'Inter ad essere in difficoltà perché la squadra di Conte viene ingabbiata dalla mossa tattica dell'allenatore avversario: 3-5-2 a specchio e nerazzurri soffocati, mentre dalle parti di Handanovic arrivano sistematicamente pericoli. Ci prova Zaza al volo, poi Ansaldi da fuori, poi ancora Zaza, con le occasioni del Torino spesso create dalla pressione alta portata su Hakimi e compagni, mentre davanti per i nerazzurri Sanchez e Lukaku non riescono a combinarne una giusta e dalle fasce non arriva energia. Risultato? Sirigu non fa una parata e il Toro, nonostante continui a perdere pezzi - Verdi va ko, dentro Bonazzoli - passa proprio prima dell'intervallo: Linetty recupera palla su uno sciagurato Sanchez, Bonazzoli di prima, Meitè di tacco per Zaza che controlla e di sinistro suggella la superiorità ospite.

La Penna, rigori Var: Ansaldi per il 2-0, Lukaku per il 3-2!

Nessun cambio per Conte, che dopo pochi minuti vede alzarsi il giallo anche per Bastoni dopo l'ammonizione di D'Ambrosio: due terzi della difesa in diffida e la situazione che precipita all'ora di gioco, con un lancio di Ansaldi per Singo sul quale interviene Young in area: l'ivoriano va a terra e ci resta, La Penna lascia continuare ma dopo un minuto viene richiamato all'On Field Review, la Var ha pizzicato l'anticipo del granata sull'avversario e il calcio ricevuto, rigore che Ansaldi realizza con freddezza potente e centrale. Proprio nel momento peggiore, sotto di due reti, l'Inter si rialza e risorge come una fenice, fedele alla sua anima pazza: è Sanchez il protagonista del riscatto nerazzurro, mettendo in rete un pallone vagante in mischia per il 2-1 immediato e poi, scatenato, servendo l'assist a Lukaku per il pari. Dal 62' al 67', dal 2-0 al 2-2 in cinque minuti e non è finita: dentro Lautaro e poi Perisic, Conte a trazione anteriore e premiato da un errore incredibile di Nkoulou, che abbatte Hakimi in area. La Penna viene di nuovo richiamato dal Var, il fuorigioco precedentemente fischiato al marocchino viene superato dal tocco del granata che lo rimette in gioco, altro rigore che Lukaku realizza brutale per l'incredibile sorpasso all'84': il Toro crolla, Lukaku piazza anche l'assist per Lautaro che infierisce, poker nerazzurro che scaccia via fantasmi, critiche e paure e che lascia i granata terzultimi in classifica.

 

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti