Atalanta, manita al Sassuolo senza Gomez. Pari Fiorentina-Bologna, colpo Torino

Zapata (doppietta), Pessina, Gosens e Muriel per il 5-1 alla squadra di De Zerbi. La sfida tra Prandelli e Mihajlovic termina senza reti, Giampaolo batte il Parma. Capolavoro di Zaccagni nell’1-0 del Verona allo Spezia
Atalanta, manita al Sassuolo senza Gomez. Pari Fiorentina-Bologna, colpo Torino© Getty Images

Senza Gomez, ma con il solito spumeggiante gioco che abbiamo imparato a conoscere. L’Atalanta si prende la prima vittoria del nuovo anno travolgendo il Sassuolo di De Zerbi: 5-1 con la doppietta di Zapata e le firme di Pessina, Gosens e Muriel. Pari senza reti in Fiorentina-Bologna, il Toro invece conquista tre punti importantissimi superando in trasferta il Parma con i gol di Singo, Izzo e Gojak. Un capolavoro da applausi di Zaccagni (stop di petto e rovesciata) regala a Juric la vittoria esterna contro lo Spezia di Italiano che permette al Verona di scavalcare la Lazio in classifica.

Tutti i risultati di Serie A

Classifica Serie A

Atalanta, che show. Pari in Fiorentina-Bologna

Dominio totale dell’Atalanta. La squadra di Gasperini festeggia l’1-0 di Zapata al 12’ (vince un contrasto con Chiriches e di destro fulmina Consigli) e va ripetutamente a un passo dal raddoppio con Ilicic, Palomino e ancora con l’attaccante colombiano che si ferma sul palo. Il bis arriva a ridosso della fine del primo tempo ed è opera di Pessina, che chiude alla grande una straordinaria ripartenza con una mezza acrobazia. Nella ripresa la Dea dilaga con la doppietta di Zapata (49’), il poker di Gosens (57’) e la manita del neo-entrato Muriel (68’). Al 75’ il gol della bandiera di Chiriches non rende meno amaro il pomeriggio degli emiliani. Brivido Bologna all’inizio, poi è la Fiorentina che prova a difendersi: il palo di Vlahovic in apertura di gara lascia il posto alla maggiore inventiva dei giocatori di Mihajlovic che si rendono pericolosi con Orsolini, Palacio e Barrow. Nella ripresa da segnalare la conclusione di Borja Valero e gli ingressi di Lirola e Kouame con Prandelli alla ricerca del colpo grosso. Rossoblù in apnea, viola costantemente in attacco grazie alle invenzioni di Ribery. Al 92’ il destro di Castrovilli non buca la porta di Da Costa, ci si accontenta di un punto a testa.

Il Toro dilaga. Zaccagni, che capolavoro!

Singo firma il vantaggio all’8’ finalizzando un bel contropiede della squadra di Giampaolo, Cornelius sembra riportare subito in partita il Parma ma il suo diagonale esce fuori di un nulla. Ripresa ben più movimentata: da Kucka a Bruno Alves e Gagliolo, le chance per conquistare i tre punti sono davvero tante anche se quella più clamorosa capita sui piedi di Verdi. Il tiro a giro di Karamoh chiama Sirigu al grande intervento, l’1-1 non si concretizza e il Toro porta a casa una vittoria vitale dilagando con Izzo e Gojak a ridosso del triplice fischio. Occasioni, gol annullati e tanta intensità sotto una pioggia battente: in Spezia-Verona non ci si annoia. Il Var toglie all’Hellas le reti di Barak e Kalinic, poi è ancora l’ex attaccante della Roma a tentare di sbloccare il risultato: bravissimo Provedel a far muro. Tanta sofferenza per la squadra di Italiano nel finale per il rosso a Chabot (doppio giallo al 68’) a causa di un fallo su Faraoni parecchio evitabile. E Juric arriva alla firma dei tre punti al 75’: il capolavoro, in rovesciata, è di Zaccagni.

Serie A, i migliori video

Commenti