Bologna-Verona 1-0: Orsolini riporta Mihajlovic alla vittoria

I rossoblù tornano al successo dopo otto turni, superando la squadra di Juric grazie ad un calcio di rigore realizzato al 18'
Bologna-Verona 1-0: Orsolini riporta Mihajlovic alla vittoria© ANSA

Il Bologna torna alla vittoria in Serie A dopo otto turni grazie all'1-0 con cui supera un Verona volenteroso, ma poco incisivo in avanti. Orsolini su rigore firma al 18' il ritorno al successo di Mihajlovic, che arriva dopo cinque pareggi e tre sconfitte. Juric non riesce a scardinare la difesa di casa e il cambio di Kalinic per Di Carmine non dà i risultati sperati. Ora i punti che dividono le due squadre scendono a 7, con il Verona, nono, a 27 e il Bologna, dodicesimo, a 20.

Orsolini stende il Verona dal dischetto: il Bologna ritrova il successo
Guarda la gallery
Orsolini stende il Verona dal dischetto: il Bologna ritrova il successo

Orsolini su rigore fa felice Mihajlovic

Primo tiro dopo 25 secondi per il Bologna, con Barrow che si libera in area, ma calcia tra le braccia di Silvestri. Fino al 15' tanto equilibrio e poche occasioni, per ultimo ci prova Soriano in mezza rovesciata. Al 17' c'è la svolta: lancio di Schouten per Orsolini che entra in area e tira, Silvestri riesce a respingere ma poi, quando sul pallone si avventa Soriano, l'estremo difensore ospite lo tocca e l'arbitro assegna il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Orsolini che spiazza Silvestri e firma l'1-0 al 18'. Dopo la rete del vantaggio il Bologna ha almeno altre due nitide occasioni che però non sfrutta. La partita ricade nell'anonimato fino al 36' quando Zaccagni diventa il primo ammonito della partita. La prima frazione si chiude senza altre grandi emozioni, con i padroni di casa che gestiscono il vantaggio e il Verona che non riesce a pungere.

Kalinic non punge, Silvestri nega il gol a Barrow

Il secondo tempo riprende senza cambi e, così come nel primo, è Barrow ad accenderlo al 50', con una conclusione da fuori area velenosa ma non letale. Dopo quattro minuti risponde il Verona con Lazovic, ma il suo tiro non centra il bersaglio. Al termine dell'azione l'arbitro Mariani ammonisce Dijks per un intervento precedente. Al 63', dopo diversi minuti di dominio rossoblù è il Verona a sfiorare il pareggio con Kalinic che, a tu per tu con Skorupski, riesce a farsi respingere un destro evidentemente non irresistibile. Dopo 4 minuti una superba azione palla al piede di Ilic regala una punizione al limite dell'area alla squadra di Juric. Batte Zaccagni, ma la sua sassata viene respinta. Subito dopo prima sostituzione ospite: dentro Di Carmine, fuori Kalinic.  Dominguez si iscrive alla lista degli amoniti al 70', mentre Barrow e Orsolini cercano disperatamente il 2-0, ma Silvestri si dimostra di un altro avviso e para tutto. Secondo cambio offensivo per gli ospiti: Colley prende il posto di Dimarco. Mihajlovic risponde con Svanberg, Palacio e Olsen al posto di Dominguez, Barrow e Orsolini. Proprio Svanberg al minuto 82 sfiora il colpo grosso di testa. Ancora un cambio per i rossoblù all'83': Sansone rileva Vignato. Qualche minuto anche per Bessa, che entra all'89' al posto di Dawidowicz. Al terzo dei cinque minuti di recupero assegnati cerca fortuna Di Carmine, con una girata al volo che si spegne sul fondo. Questo l'ultimo brivido di una partita che vede il ritorno alla vittoria del Bologna dopo otto turni di campionato.

BOLOGNA-VERONA 1-0: TABELLINO E STATISTICHE

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti