Juve-Bologna 2-0: Arthur e McKennie, Pirlo a -7 dal Milan

Un gol per tempo per i bianconeri che piegano gli uomini di Mihajlovic e accorciano il distacco con la testa della classifica
Juve-Bologna 2-0: Arthur e McKennie, Pirlo a -7 dal Milan© Juventus FC via Getty Images
Vladimiro Cotugno

ROMA - Un gol per tempo, una sensazione di solidità ritrovata con Chiellini - quarta consecutiva da titolare, secondo clean sheet consecutivo dopo la Supercoppa - , un centrocampo che con Arthur e Bentancur sembra aver trovato la coppia titolare: la Juve di Pirlo regola la pratica Bologna e accorcia su Milan (ora a -7) e Inter (-5) con la gara contro il Napoli ancora da recuperare. Rossoblù troppo evanescenti davanti - una vera grande chance con Soriano per l'1-1, poi un paio di conclusioni da sfruttare con maggiore cinismo - che ringraziano Skorupski e le sue parate per un passivo che poteva essere anche maggiore.

Juve, la festa continua: Arthur e McKennie mandano il Bologna ko
Guarda la gallery
Juve, la festa continua: Arthur e McKennie mandano il Bologna ko

Schouten, deviazione sfortunata: Arthur, prima gioia

Pirlo conferma per 10/11 la squadra vincente in Supercoppa: Chiellini alla quarta consecutiva, unico cambio Bernardeschi a sinistra per Chiesa, ancora fuori Morata a favore di Kulusevski. Mihajlovic con Svanberg a centrocampo al posto di Dominguez, ancora fuori Palacio. Si parte con un pestone doloroso a Bentancur che stringe i denti e resta in campo con Rabiot a riscaldarsi prudenzialmente, partita subito intensa. Contatto Vignato-Cuadrado in area, Sacchi lascia proseguire, poi è ancora il giovane rossoblù a prendere il giallo per un intervento su Bentancur. E' il quarto d'ora e la Juve la sblocca cinica alla prima mezza occasione: ripartenza orchestrata da Ronaldo, palla ad Arthur ai 25 metri, destro prevedibile che una deviazione di Schouten rende imparabile per Skorupski. Prima gioia in bianconero per il brasiliano, sempre più dentro al gioco e alla manovra di Pirlo.

Bernardeschi e Cuadrado spreconi, chance Soriano

La Juve spreca poi subito l'occasione del 2-0: McKennie mette in porta Bernardeschi, l'esterno sinistro potrebbe provare la conclusione di prima, il controllo e il dribbling, la soluzione di precisione e invece decide per un colpo sotto completamente sballato. Nel Bologna è l'ex Orsolini ad essere il più attivo e pericoloso, ma la difesa Juve tiene bene il vantaggio e riparte, fallendo altre occasioni: prima della mezz'ora Skorupski superlativo su Ronaldo, liberatosi al tiro dopo una bella azione personale, e sulla ribattuta a colpo sicuro di Bernardeschi. Altro contropiede juventino al 32', Cuadrado stavolta pecca di egoismo per non servire CR7 e di precisione mandando a lato da dentro l'area di rigore. Il Bologna si vede solo al 40': Soriano servito da Orsolini spreca dal limite la chance del pari. Controllo Var per un presunto contatto Danilo-Orsolini, si continua e si arriva all'intervallo sull'1-0 dopo la quarta possibilità giocata male dai padroni di casa con un tiro cross di Cuadrado su cui McKennie non arriva.

Szczesny, miracolo su...Cuadrado! McKennie la chiude

Si riparte con Sansone e Soumaoro per Vignato e De Silvestri per gli ospiti. Giallo per Chiellini che trattiene Barrow, Bologna che arriva in area avversaria e per poco non pareggia grazie a Cuadrado, che di testa incorna un traversone avversario come una punta rossoblù, buon per la Juve che Szczesny abbia un riflesso come quello mostrato in Supercoppa su Lozano e salvi la propria porta. Anche Arthur finisce sul taccuino di Sacchi, mentre Barrow, Orsolini e Sansone concretizzano la pressione rossoblù trovando ancora o un attento Szczesny o l'esterno della rete. Dentro Svanberg per Dominguez quando manca mezz'ora, Pirlo non cambia e la Juve sembra in difficoltà a livello di energie. Kulusevski protesta per un contatto con Soumaoro in area, entra Morata ma non per lo svedese - che scala sull'esterno - ma per Bernardeschi. La Juve ritrova dinamicità, Morata sfiora il 2-0 che arriva subito dopo con il colpo di testa di McKennie sul corner di Cuadrado, poi è Skorupski a negare la doppietta al texano su assist di Ronaldo. Ultimo quarto d'ora, entra Palacio per Orsolini, si rivede anche De Ligt dopo il Covid per un'inedita coppia con Chiellini, spiccioli di gara per Rabiot e Ramsey, la situazione perfetta per pensare già alla Coppa Italia con la Spal.

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti