Benevento-Udinese 2-4: commento al risultato della partita

La squadra di Inzaghi incassa una sconfitta pesante che la lascia vicina alla zona retrocessione. Super De Paul, due assist e giocate pazzesche
Benevento-Udinese 2-4: commento al risultato della partita© LAPRESSE
TagsBenevento-Udinese

Il Benevento crolla in casa con l’Udinese e resta pericolosamente vicino alla zona retrocessione. I friulani invece trovano i tre punti che li mettono al sicuro. I tifosi giallorossi, che hanno incoraggiato la squadra di Inzaghi all'ingresso del Vigorito, non sono bastati. Protagonista del match il solito De Paul, che oltre ad aver messo a segno due assist bellissimi, ha illuminato la scena con giocate pazzesche. La Strega ha pagato qualche leggerezza di troppo, ma ha incassato una punizione forse troppo pesante. Il Benevento comunque è l’unica squadra che non ha ottenuto successi in casa nel 2021 in Serie A (4 pareggi, 6 sconfitte): nei cinque maggiori campionati europei, condivide questo primato negativo con il Nantes. Dopo un girone d’andata strepitoso, nel ritorno ha rallentato troppo e ora dovrà soffrire fino alla fine per guadagnarsi la salvezza.

Benevento, poker dall'Udinese: non bastano Viola e Lapadula
Guarda la gallery
Benevento, poker dall'Udinese: non bastano Viola e Lapadula

Udinese subito avanti

L’Udinese ci mette solo tre minuti e 25 secondi a rompere l’equilibrio. De Paul trova un corridoio pazzesco per il connazionale Molina, che firma il primo gol in serie A con un gran diagonale. Bellissima la rete realizzata sull’asse argentino. Il Benevento prova a reagire ma Musso al 16’ nega il gol a Glik con una bella parata. Al 22’ Inzaghi perde anche Sau, che si fa male al muscolo della coscia da solo e deve uscire dal campo. L’Udinese trova il raddoppio al 31’ con Arslan servito al centro da Pereyra. Sull’azione c’è ancora lo zampino di De Paul, che semina il panico con uno strappo irresistibile prima di scaricare su Pereyra. Subito dopo aver segnato il 2-0, Arslan commette un’ingenuità pesante, sbagliando il retropassaggio di testa verso Musso che travolge in uscita Lapadula in area. Rigore netto, dal dischetto Viola non sbaglia e riapre il match. Nel finale di primo tempo il Benevento alza il ritmo, nel tentativo di andare in parità negli spogliatoi dopo una brutta partenza. L’Udinese però riesce a resistere.

L'Udinese dilaga nella ripresa

Nella ripresa Inzaghi manda in campo Schiattarella al posto di Viola. È l’Udinese però a trovare subito il gol del 3-1. Stryger Larsen si infila tra i difensori del Benevento e di testa infila Montipò sfruttando l’ennesimo assist al bacio di De Paul. Anche nel secondo tempo il Benevento paga un approccio sbagliato. La squadra di Inzaghi prova a rientrare ancora in partita e le occasioni le crea, solo che trova davanti a sé un Musso strepitoso. Poi, dopo un palo esterno colpito da Pereyra, Braaf appena entrato chiude la partita beffando Montipò sul primo palo. Il Benevento non molla e all'84' trova il gol con un diagonale di Lapadula - ultimo ad arrendersi - che beffa Musso, anche per una deviazione di Becao. È troppo tardi però, il Benevento incassa una sconfitta pesante.

Mister Calcio Cup europei

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti