Lotito e Dal Pino, alta tensione in Lega: il retroscena

Botta e risposta tra il presidente della Lega di Serie A ed il patron della Lazio nel corso dell'Assemblea: "Sei qui in rappresentanza della Lazio o della Salernitana?"
Lotito e Dal Pino, alta tensione in Lega: il retroscena
TagsSerie ALegaassemblea

MILANO – Uno “spezzatino” indigesto. La serie A, infatti, è riuscita in un’altra delle sue imprese: prima ha approvato la delibera per il nuovo format con le 10 finestre per le 10 partite e poi ha votato per ritirare quella stessa delibera. È successo tutto nel giro di mezz’ora. È giusto, però, partire dal preambolo dell’Assemblea, visto che è stato ad alta tensione, con Dal Pino e Lotito contrapposti. L’obiettivo del secondo era quello di “boicottare” i lavori, per una doppia ragione. Da un lato, perché la sua Salernitana non era stata invitata (colpa della doppia proprietà) e, dall’altro, perché temeva l’elezione di De Gennaro, ex-capo della Polizia, come membro indipendente.

Lotito e Dal Pino: cosa è successo

Dopo aver cercato la sponda di altri club, Lotito ha cominciato ad alzare i toni, minacciando di andarsene. Finché, appunto, non è intervenuto Dal Pino, che, innanzitutto ha ricordato al patron biancoceleste la sua squalifica per la questione dei tamponi (può occuparsi solo di aspetti patrimoniali), chiedendogli poi: «Sei qui in rappresentanza della Lazio o della Salernitana?». E, nel momento in cui Lotito ha specificato «Lazio», ha concluso: «Allora perché parli di Salernitana? L’argomento è chiuso». E così è stato anche per un pronto intervento da paciere di Marotta.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

 

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti