Genoa-Verona 3-3: pari rocambolesco tra Ballardini e Tudor

Fino al 77' gli ospiti vincevano 2-0 grazie al gol di Simeone e al rigore di Barak. Poi Criscito accorcia sempre dagli 11 metri, Destro realizza una doppietta tra 80' e 85' e Kalinic fissa il risultato finale
Genoa-Verona 3-3: pari rocambolesco tra Ballardini e Tudor© Getty Images
TagsGenoaVeronaHellas Verona

Rocambolesco pareggio tra Genoa e Verona: gli ospiti vincevano con due gol di scarto fino al 77' dopo l'unica rete del primo tempo siglata da Simeone all'8' e il penalty procurato dal Cholito e trasformato in gol da Barak ad inizio ripresa. Nell'ultimo quarto d'ora invece è successo di tutto: prima Criscito ha accorciato le distanze grazie al secondo rigore della partita causato da un tocco di mano di Dawidowicz; poi si è scatenato Destro che ha ribaltato il risultato realizzando una doppietta tra il minuto 80 e il minuto 85; infine, nel recupero, Kalinic ha fissato il risultato finale. Dopo questo pazzo pareggio Ballardini e Tudor salgono entrambi a 5 punti in classifica.

Incredibile Destro, segna con una bottiglietta in mano
Guarda la gallery
Incredibile Destro, segna con una bottiglietta in mano

Simeone porta in vantaggio il Verona all'8'

Alle spalle di Destro Ballardini schiera il tridente composto da Kallon, Melegoni e Fares. Tudor rilanca Simeone e Lasagna. Al 3' prima occasione da gol per i padroni di casa: Montipò smanaccia su un tiro-cross velenoso di Criscito. Il risultato però lo sbloccano gli ospiti all'8 con Simeone che, di testa,  finalizza al meglio un cross di Faraoni e porta in vantaggio il Verona. I ritmi restano alti, ma fino alla fine del primo tempo le azioni realmente pericolose latitano: solo tiri dalla distanza finiti fuori e ultimi passaggi sbagliati. 

Barak e Criscito su rigore, bis di Destro e poi Kalinic

Ballardini e Tudor effettuano le prime sostituzioni all'inizio del secondo tempo: dentro Behrami, Pandev e Sutalo per Melegoni, Cambiaso e Lazovic. Al 47' Maksimovic rifila un pestone a Simeone in area, l'arbitro Doveri lascia correre ma viene richiamato dal Var, rivede l'azione e assegna il penalty, ammonendo anche il difensore serbo. Dal dischetto si presenta Barak, che spiazza Sirigu e firma il raddoppio del Verona. Dopo il 2-0 la partita si fa più nervosa e in pochi minuti Doveri estrae quattro cartellini gialli sventolati a Behrami, Pandev, Gunter e Ilic. Intanto per il Genoa entrano anche Bani, Ekuban e Ghiglione per Maksimovic, Kallon e Biraschi. Tudor invece manda in campo Bessa e Kalinic richiamando Tameze e Simeone. Al 67' Sirigu evita il tris ospite salvando su un tiro ravvicinato di Lasagna. L'episodio che riapre la partita arriva al 75' quando Dawidowicz tocca di mano in area e regala un rigore al Genoa: Criscito dagli 11 metri non sbaglia ed accorcia le distanze. Poi si scatena Destro: prima pareggia all'80' con un gran colpo di testa su calcio di punizione di Rovella e poi, dopo cinque minuti e con una bottiglietta di acqua in mano, realizza anche la rete del 3-2, beffando difensori e portiere. È proprio la bottiglietta che scatena le proteste inascoltate del Verona. Nel recupero gli ospiti riescono comunque a ri-pareggiare con una incornata di Kalinic che fissa il 3-3 finale. 

GENOA-VERONA 3-3: TABELLINO E STATISTICHE

Doppietta Destro, poi Kalinic: 3-3 show Genoa-Verona!
Guarda la gallery
Doppietta Destro, poi Kalinic: 3-3 show Genoa-Verona!

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti