Serie A: l'Empoli ribalta la Fiorentina, la Sampdoria cala il tris al Verona

Italiano vinceva grazie al gol di Vlahovic fino al minuto 87', ma nel finale si sono scatenati Bandinelli e Pinamonti. A Genova Tameze illude Tudor prima dei gol di Candreva, Ekdal e Murru
Serie A: l'Empoli ribalta la Fiorentina, la Sampdoria cala il tris al Verona© ANSA
TagsSerie A

Nelle frizzanti partite delle 15 del 14° turno di Serie A Empoli e Sampdoria si rendono protagoniste di due ribaltoni contro Fiorentina e Verona. Il risultato più clamoroso è quello della squadra di Andreazzoli, sotto di un gol fino all'87' e poi capace di segnarne due sul finale, annullando la rete di Vlahovic con Bandinelli e Pinamonti e condannando Italiano ad un sorprendente ko nel derby toscano. A Genova, invece, è stata la rete di Tameze nel primo tempo ad illudere Tudor di poter tornare a Verona con dei punti in tasca. Nella ripresa infatti D'Aversa ha calato il tris con Candreva, Ekdal e Murru. Con queste vittorie in rimonta l'Empoli vola a 19 punti e la Sampdoria sale a quota 15.

Empoli-Fiorentina 2-1: Bandinelli e Pinamonti annullano Vlahovic

Il capitano ospite Biraghi suona la carica nei primi minuti della partita: sua la bordata dalla distanza che al 5' scalda i guantoni a Vicario e offre a Callejon la possibilità di ribattere in rete, comunque sprecata dallo spagnolo. Per nuovi brividi bisogna attendere il 19' quando da una parte Milenkovic sfiora il gol di testa sugli sviluppi di un corner e dall'altra Henderson non riesce a finalizzare il contropiede dei padroni di casa. Mentre la pioggia sul Castellani diventa torrenziale, Saponara prova ad approfittare del campo bagnato con un rasoterra deviato da Vicario; cresce il ritmo ospite che spreca un'altra occasione con Martinez Quarta che spara altissimo da ottima posizione. Al 34' trema anche la traversa dell'Empoli: Parisi devia un cross di Bonaventura, aumentandone nettamente la pericolosità. Zurkowski, dopo un colpo preso a bordo campo a causa di un tombino aperto, non riesce a continuare: al suo posto entra Haas. Il primo tempo finisce con un'accesa discussione tra Tonelli e Bonaventura, risolta dall'arbitro Sacchi.

Ad inizio ripresa Italiano sostituisce Duncan con Castrovilli e pochi minuti dopo Torreira diventa il primo ammonito della partita. Gli ospiti, dopo tante occasioni sprecate, trovano il vantaggio al 57' con Vlahovic, che sfrutta al meglio l'assist di Callejon e firma lo 0-1. Dopo la rete due cambi per l'Empoli e uno per la Viola: dentro Bandinelli, Bajrami e Gonazalez per Henderson, Cutrone e Saponara. Tonelli dà il benvenuto a Nico Gonzalez con una scivolata che gli costa il cartellino giallo. Bonaventura prima e Milenkovic poi vicinissimi al raddoppio, dopo le ultime sostituzioni: dentro La Mantia e Marchizza, fuori Di Francesco e Parisi. Italiano, invece, richiama Bonaventura e Torreira, lanciando nella mischia Maleh e Amrabat. I padroni di casa non perdono le speranze e sugli sviluppi di un calcio di punizione realizzano il gol dell'1-1: è Bandinelli ad anticipare tutti e firmare il pareggio all'87'. Passano solo due minuti e Bajrami serve in area Pinamonti che, favorito da una ingenuità di Odriozola, fredda Terracciano e ribalta il risultato, fissando il 2-1.

Vlahovic non basta alla Fiorentina. L'Empoli la ribalta nel finale
Guarda la gallery
Vlahovic non basta alla Fiorentina. L'Empoli la ribalta nel finale

EMPOLI-FIORENTINA 2-1: STATISTICHE E TABELLINO

Sampdoria-Verona 3-1: Candreva, Ekdal e Murru rispondono a Tameze

Avvio molto combattuto a Genova, ma privo di grandi occasioni. Al 21' Audero salva la Sampdoria uscendo con i tempi giusti sul temibile cross di Lazovic dalla sinistra, sul quale era già pronto a tuffarsi Simeone a colpo sicuro. Al 35' Ferrari è costretto a lasciare il campo per un infortunio al polso: dentro Yoshida. Due minuti dopo il risultato si sblocca: Tameze calcia forte dal limite e anche grazie ad una decisiva deviazione beffa Audero. È 0-1. Dopo un tentativo di Ceccherini e un rasoterra di Caputo respinto da Montipò l'arbitro Maggioni fischia l'intervallo. Ad inizio secondo tempo Ekdal prova ad imitare Tameze, ma la sua conclusione, deviata, finisce sopra la traversa. Il pareggio della Sampdoria si concretizza invece al 51' con una pregevole girata di Candreva da posizione angolata che fulmina Montipò. Al 56' Bereszynski riceve la prima ammonizione del match, spesa per fermare una pericolosa ripartenza ospite. Audero continua a chiudere la porta a Simeone, che prova a sorprendere l'estremo difensore fino al 67', ovvero quando termina la sua partita; viene sostituito da Lasagna. Cambio anche tra i padroni di casa: dentro Adrien Silva, fuori Verre. La partita si fa più nervosa: in pochi minuti vengono ammoniti Faraoni, Ekdal e Thorsby. Ilic calcia fuori di pochissimo prima dell'uscita dal campo di Tameze per Veloso. L'autore del primo gol casalingo Candreva su punizione ispira Ekdal per il secondo: la spizzata di testa sorprende difensori e portiere e sancisce il 2-1. Un nervosissimo Quagliarella riceve il quinto cartellino giallo della gara dopo il quale lascia il campo insieme a Caputo ed Augello per far spazio a Gabbiadini, Dragusin e Murru. È proprio quest'ultimo a firmare il tris al 90' con un diagonale mancino che finisce alla spalle di Montipò.

SAMPDORIA-VERONA 3-1: STATISTICHE E TABELLINO

Il Verona si illude, la Samp cala il tris: Candreva, gol e assist
Guarda la gallery
Il Verona si illude, la Samp cala il tris: Candreva, gol e assist

Serie A, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti