Milan-Salernitana 2-0: decidono Kessie e Saelemaekers

Seconda vittoria consecutiva per Pioli, che lascia a riposo Ibrahimovic in vista del delicato match con il Liverpool in Champions League. I rossoneri dedicano la vittoria a Kjaer
Milan-Salernitana 2-0: decidono Kessie e Saelemaekers© Getty Images
4 min
Valerio Minutiello
TagsMilanSalernitanaMilan-Salernitana

Nel segno di Kjaer. Il Milan non si fa scappare l'occasione: batte la Salernitana tenendo Ibra a riposo in vista del Liverpool, piazza uno scatto in vetta in attesa delle altre, e dedica la vittoria al suo pilastro difensivo, che dovrà stare fuori per sei mesi dopo l'intervento al ginocchio sinistro. Saelemaekers dopo il gol del 2-0 è corso in panchina per farsi dare la maglia di Kjaer e mostrarla a tutti a San Siro. Già nel riscaldamento prepartita erano scesi tutti in campo con una maglia con scritto "Forza Simon". Il danese, davanti alla tv, avrà sicuramente apprezzato. Sulla partita c'è poco da dire. La squadra di Colantuono, ultima in classifica, con molti problemi in difesa e forse con la testa anche alle questioni societarie, non è riuscita a opporre una grande resistenza. Il Milan ha giocato un primo tempo perfetto, mettendo il risultato in ghiaccio con due gol nei primi 18 minuti. Nella ripresa ha gestito senza affanni, sfiorando anche il tris in più di un'occasione. Così Pioli mette a segno la ripartenza in campionato: seconda vittoria consecutiva dopo le due sconfitte e il pareggio che avevano prodotto la frenata. Adesso non vuole fermarsi più. L'anno scorso la sua squadra rallentò nel girone di ritorno.

Milan-Salernitana, rifinitura e gol dedicati a Kjaer
Guarda la gallery
Milan-Salernitana, rifinitura e gol dedicati a Kjaer

Turn over, fuori Ibra

Pioli cambia sei titolari rispetto alla trasferta di Genova. In vista del Liverpool, si accomoda in panchina anche Ibrahimovic. In attacco tocca a Pellegri, ma la prima da titolare dura solo 15 minuti, perché poi l’attaccante deve lasciare il campo per un problema muscolare: al suo posto entra Krunic. Il Milan domina la partita da subito. Al 5’ la sblocca Kessie con un sinistro incrociato che premia un’accelerazione pazzesca di Leao sulla sinistra. La Salernitana non riesce ad accennare una reazione, e al 18’ subisce il 2-0: lo segna Saelemaekers con un sinistro perfetto. La squadra di Colantuono non riesce mai a impensierire Maignan. Ribery è sempre raddoppiato. Con un risultato ampiamente favorevole e un pieno controllo del match, Pioli pensa al Liverpool: nella ripresa risparmia Leao, al suo posto entra Messias. Dentro anche Bennacer per Bakayoko. Il Milan non forza il ritmo, ma dà comunque l’impressione di essere in grado di chiudere la partita quando vuole. Al 70' Belec salva con un grande intervento su un tiro a giro di Messias. All'80 Brahim Diaz sbaglia un gol clamoroso davanti alla porta. La Salernitana costruisce la prima e unica occasione del match al 94', mentre le telecamere impietose inquadrano Ibrahimovic che sbadiglia in panchina. Finisce così: Pioli aveva l'impegno più facile sulla carta nella corsa scudetto, e non ha sbagliato.

Milan-Salernitana 2-0: tabellino, curiosità e statistiche

Kessie, Saelemaekers e la dedica a Kjaer: il Milan piega la Salernitana
Guarda la gallery
Kessie, Saelemaekers e la dedica a Kjaer: il Milan piega la Salernitana

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti