Venezia-Lazio 1-3: Pedro e Luis Alberto show, Sarri sorride

L'attaccante spagnolo sblocca, ma i padroni di casa pareggiano con Forte. Nella ripresa arrivano le reti di Acerbi e del centrocampista
Venezia-Lazio 1-3: Pedro e Luis Alberto show, Sarri sorride© Getty Images
3 min

Dopo la vittoria con il Genoa, la Lazio supera anche il Venezia al Penzo (1-3) e si regala un Natale col sorriso. La squadra di Sarri va a segno in apertura dei due tempi con Pedro e Acerbi e nel finale con Luis Alberto, inutile il pari temporaneo di Forte.
La Lazio conquista i tre punti rischiando poco e gestendo bene la partita. Gol subìto a parte, sono stati pochissimi i rischi corsi dalla difesa. Davanti, con Immobile ancora ai box, ancora un’ottima prova di Pedro e Zaccagni, che con i loro dribbling e la loro velocità hanno messo in costante apprensione gli avversari.

Lazio, tre punti sotto l’albero: vittoria per 3-1 con il Venezia
Guarda la gallery
Lazio, tre punti sotto l’albero: vittoria per 3-1 con il Venezia

Super Pedro

Sarri conferma il tridente Pedro-Felipe Anderson-Zaccagni, a sinistra è Radu il titolare, Luis Alberto parte ancora dalla panchina. Nel Venezia in attacco ci sono Aramu e Kiyine dietro a Forte.
I biancocelesti ci mettono meno di tre minuti per sbloccare la partita. Il merito è tutto di Pedro, che parte da centrocampo e dopo un paio di dribbling entra in area e beffa sul primo palo Romero. La reazione del Venezia non è rabbiosa, anzi. La Lazio sembra amministrare bene e, anzi, spreca qualcosa in contropiede. Poi al 31’ un cross dalla destra di Aramu trova impreparata la difesa capitolina, Forte è bravo ad anticipare tutti e a superare Strakosha di testa. Il Venezia, galvanizzato dal pari, continua ad essere pericoloso, sempre di testa e ancora con Forte.

Acerbi di spalla

Come nel primo tempo, la Lazio va subito a segno. Calcio d’angolo di Cataldi diretto verso la porta, Acerbi la sfiora con la spalla e riporta avanti i biancocelesti. Per qualche minuto i padroni di casa alzano pressing e baricentro e provano a mettere sotto pressione la difesa avversaria. Ma la squadra di Sarri si compatta bene e piano piano riprende in mano il pallino del gioco. Il tecnico mette anche dentro forze fresche per cercare il gol della sicurezza: in campo prima Lucas Leiva, poi Lazzari e Luis Alberto. I ritmi però rimangono abbastanza bassi. Nel finale qualche brivido per l'assalto veneziano, ma questi tre punti sono troppo importanti per la Lazio, che riesce a respingere tutte le minacce. Al 92' da segnalare un rosso diretto a Tessmann per un intervento duro su Luis Alberto, che all'ultimo secondo va anche a segno con un gran sinistro. 

VENEZIA-LAZIO 1-3: TABELLINO E STATISTICHE

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti