Salernitana-Spezia 2-2: Verdi, doppietta pazzesca su punizione ma non basta

Due capolavori del neoacquisto e numero 10 portano avanti due volte la squadra di Colantuono, raggiunta dai liguri con due rigori assegnati con il Var
SALERNITANA - 5 punti© LAPRESSE
3 min
Vladimiro Cotugno
TagsVerdiVerdeManaj

ROMA - Un punto per ripartire, anche se ne sarebbero serviti tre per crederci ancora di più: la Salernitana scopre il talento pazzesco di Verdi sui calci piazzati, sogna la vittoria ma viene punita dal Var che scova due rigori sfuggiti a Valeri e permette allo Spezia di uscire con un punto dalla trasferta campana e di salire a 26 in classifica. Colantuono ora è a 11 punti, -9 dal Cagliari quartultimo ma con una partita in meno, quella appesa ai tribunali con l'Udinese.

Salernitana, non bastano due magie di Verdi: 2-2 con lo Spezia
Guarda la gallery
Salernitana, non bastano due magie di Verdi: 2-2 con lo Spezia

Verdi senza senso, doppietta su punizione ma non basta: due rigori allo Spezia dopo il Var

Si inizia con i botti: fiammata di Ribery al limite e calcio di punizione guadagnato, Verdi si prende il tiro e si presenta all'Arechi con una punizione a fil di palo perfetta che vale l'1-0, il tutto sotto gli occhi di Iervolino e Sabatini in tribuna. Sono passati solo tre minuti nel vento di Salerno che però spinge lo Spezia alla ricerca del pari, che arriva all'11' dal dischetto dopo un intervento scomposto e ingenuo di Fazio su Erlic: Valeri viene richiamato dal Var e decide di andare a rivedere l'azione, penalty netto e trasformazione di Manaj. Finita? Neanche per sogno, altra punizione guadagnata dalla Salernitana dai 25 metri, si ripresenta Verdi e la rimette ancora più precisa, sotto l'incrocio, con Provedel che copre tutta la porta tranne l'angolino dove il numero 10 infila il raddoppio al 16'. Doppietta pazzesca su punizione da una parte, doppietta...di rigore dall'altra, perché al 30' dopo un altro richiamo del Var Valeri torna all'On Field Review e punisce il braccio largo di Mousset in area a parare il colpo di testa sottomisura di Manaj: stavolta è il napoletano Verde a battere Sepe.

Secondo tempo

Si riparte con Manaj per un frastornato - e ammonito - Mousset e con Kastanos che incredibilmente grazia lo Spezia lisciando a qualche metro dalla porta di Provedel un pallone messo in mezzo da Mazzocchi dopo una bella iniziativa personale. Si vede anche Ribery, bel diagonale fuori di poco, si arriva all'ora di gioco con Perotti e Bohinen che iniziano a scaldarsi mentre Kastanos va a un passo dal tris con una rasoiata in area: è la sua ultima fiammata, l'ex Juve lascia il campo insieme a Verdi per un'ultima mezz'ora all'assalto dei campani. Cambia anche Thiago Motta, Nguiamba a centrocampo per Sala e Agudelo davanti per Verde, e ci prova anche lo Spezia: bomba di Manaj dal limite alta e siluro di Gyasi da dentro l'area che non trova lo specchio per pochissimo. Mikael e Nzola in campo nell'ultimo quarto d'ora alla ricerca dei tre punti, l'ultima chance è sul sinistro di Djuric in area troppo debole per impensierire il portiere.

 

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti