Fiorentina-Cremonese 3-2: la Viola ringrazia Radu e fa festa al 95'

I viola di Italiano due volte avanti e due volte ripresi dai grigiorossi nonostante l'uomo in più (rosso a Escalante prima del riposo), poi nel finale un'indecisione del portiere costa il ko alla squadra di Alvini
Fiorentina-Cremonese 3-2: la Viola ringrazia Radu e fa festa al 95'© LAPRESSE
5 min
TagsFiorentinacremoneseSerie A

FIRENZE - Gol ed emozioni al Franchi, dove la Fiorentina di Vincenzo Italiano fa festa al termine di una gara combattutissima in cui è riuscita a superare solo al 95' la neopromossa Cremonese di Massimiliano Alvini, andata due volte sotto (per i gigliati a segno anche il nuovo bomber Jovic) ma riuscita a tornare a galla nonostante l'inferiorità numerica (rosso a Escalante prima dell'intervallo). In pieno recupero però un'indecisione del portiere Radu ha condannato i grigiorossi a un beffardo ko.

Fiorentina-Cremonese 3-2: tabellino e statistiche

Jovic guida l'attacco viola

Il tecnico di casa Italiano sorprende tutti nell'undici titolare: fuori Gonzalez e Ikoné, dentro Kouame e Sottil a completare il tridente del 4-3-3 con il nuovo acquisto Jovic. Nella posizione di terzino destro nè Venuti nè il nuovo acquisto Dodo: c'è Benassi. Sull'altro fronte il debuttante Alvini invece getta subito nella mischia l'ex Feyenoord Dessers al fianco di Okereke nel suo 3-4-1-2, con Zanimacchia ad agire dietro le punte e l'ex laziale Escalante al centro del campo.

Serie A, calendario e risultati

La Fiorentina ringrazia Radu: Cremonese beffata 3-2 al 95'
Guarda la gallery
La Fiorentina ringrazia Radu: Cremonese beffata 3-2 al 95'

Jovic in gol, rosso a Escalante

La gara si accende presto, con la Fiorentina che prova a partire forte e il centrale ospite Chiriches ammonito già al 9' per una dura entrata su Jovic. La pressione viola trova sbocco invece al 16', quando Bonaventura raccoglie il cross basso di Kouame e col piattone supera Radu. Giusto il tempo per esultare però e tre minuti dopo la Cremonese trova il pari: traversone di Ghiglione e perfetto colpo di testa in torsione di Okereke che supera Gollini e fa 1-1 (19'). Tutto da rifare per la Viola che si rigetta subito all'attacco con Jovic: Radu ci mette i guantoni al 31' ma non può fare niente poco dopo, quando il centravanti sfrutta l'assist di Sottil e trova il raddoppio in girata con un velenoso rasoterra (34'). A complicare però i piani della Cremonese dopo il tris fallito con la testa da Maleh (uscita a vuoto di Radu sul cross di Biraghi al 41') arriva l'espulsione di Escalante, che si prende il rosso prima del riposo per entrata in ritardo su Kouame (43').

Serie A, la classifica

Radu 'tradisce' Alvini

Sotto di un gol e di un uomo, dopo l'intervallo Alvini ridisegna subito la sua Cremonese con un doppio cambio: dentro Quagliata e Ascacibar al posto dell'ammonito Chiriches e di Sernicola, ma è Zanimacchia a chiamare Gollini a una doppia parata (55'). Sventato il pericolo la Fiorentina capisce che bisogna chiudere la partita e prova a farlo con Jovic, la cui conclusione viene però respinta da Radu (59') mentre poco dopo Milenkovic manca la deviazione vincente sugli sviluppi di un corner (60'). Nella Cremonese spende il giallo anche Ghiglione (fallo sull'ispirato Sottil) e arriva poi anche il momento di Buonaiuto (fuori Pickel al 65'): il cambio è quello giusto perché il fantasista appena entrato sorprende Gollini direttamente dalla bandierina, con Bianchetti che approfitta della dormita del portiere viola e insacca la palla del pareggio (68'). Italiano prova a correre ai ripari gettando nella mischia prima Dodo e Zurkowski al posto di Benassi e Maleh (70') e poi Saponara e Madragora per Kouame e Amrabat (78'), ma la Cremonese si difende con i denti e Radu si supera su una punizione di Biraghi (80'), attento anche sui successivi tentativi di Zurkowski e Saponara. I grigiorossi sfiorano addirittura il colpaccio all'85', quando Dessers calibra male il pallonetto a tu per tu con Gollini, poi si salvano quando nel primo dei sei minuti di recupero Milenkovic sfiora la traversa di un soffio. Il finale sembra scritto ma a tradire Alvini al 95' è il portiere Radu, il cui errore consente a Mandragora di firmare l'ormai inaspettato sorpasso: il Franchi esplode di gioia e al triplice fischio dell'arbitro la Fiorentina può festeggiare il 3-2 che vale i primi tre punti in campionato. 


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Serie A, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti