Atalanta, Gasperini: "Mercato aperto, ma non mi aspetto regali"

Il tecnico nerazzurro: "Pensiamo al Bologna, una squadra propositiva. E ora hanno anche Arnautovic..."
Atalanta, Gasperini: "Mercato aperto, ma non mi aspetto regali"© ANSA

BERGAMO - L'Atalanta dopo i sorteggi Champions torna con la testa al campionato. Archiviata la giornata che ha deciso le prossime avversarie in Coppa, il tecnico Gian Piero Gasperini riporta l'attenzione sulla sfida con il Bologna, in cui si aspetta una prestazione diversa rispetto allaprima giornata: “A Torino - ha ammesso in conferenza stampa Gasperini - non abbiamo fatto una grandissima partita e lo abbiamo riconosciuto, ma non credo sia stata una questione di preparazione. Non siamo riusciti a esprimerci nel modo migliore anche per le difficoltà che ci hanno creato gli avversari. Mi auguro che domani ci si riesca a esprimere meglio sul piano del gioco Sarà una partita particolare, il Bologna ha dei valori, è una squadra propositiva che crea situazioni importanti e che ha un attacco veloce, a cui ha aggiunto Arnautovic”.

Il sorteggio Champions e il mercato

Gasperini ha commentato anche il sorteggio dei gironi di Champions League: “Una competizione sempre particolarmente difficile e ci aspetta un girone molto competitivo, ma è giusto che sia così. Il Villareal è una grande squadra, il Manchester United si presenta da solo e anche lo Young Boys non è una squadra facile da incontrare. Sono squadre importanti, ogni partita sarà difficile”. Ma è anche il mercato a tenere banco, visto che siamo negli ultimissimi giorni della sessione estiva. Ma la Dea non può permettersi distrazioni: "Ci sono stati presentati tanti innesti graditi - ha sottolineato il tecnico bergamasco - ma il mercato è stato difficile. Non lo so cosa sia successo durante questo mercato, per me si chiude subito: non abbiamo più bisogno di avere la testa sul mercato, ma dobbiamo averla sul Bologna. Dobbiamo partire nel modo più forte possibile, il campionato è difficile come la Champions League. Ci sono dei momenti in cui si può pensare a rinforzarsi e dei momenti in cui devi pensare al campo. Dobbiamo trovare l'entusiasmo, anche perché adesso farei fatica a inserire i giocatori nell'immediato. Forse solo Lammers potrebbe andare via, spero di avere tutti questi giocatori qui. Bisogna fare gruppo, e iniziare il campionato, siamo in tanti e dobbiamo iniziare come se fosse il primo anno o come se fosse la gratitudine per l'ultimo anno e per dover fare grandi cose insieme".

Approfitta del Black Friday!

L'edizione digitale con un maxi-sconto

Approfitta dell'offerta a soli 59,99€ per un anno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti