Bologna
0

Bologna, ecco le cinque certezze di Mihajlovic per conquistare l'Europa

Skorupski, Tomiyasu, Bani, Orsolini e Soriano sono i punti di riferimento della squadra rossoblù: al rientro mancherà solo il centrale italiano

Bologna, ecco le cinque certezze di Mihajlovic per conquistare l'Europa
© FOTO SCHICCHI

BOLOGNA - Dopo aver detto che un allenatore non metterà mai in piazza i nomi e i cognomi di chi ritiene titolari e di chi deve contendersi una maglia per trovare via via uno spazio, è doveroso fare una sottolineatura. Questa: ci sono giocatori che albergano sempre nella testa dell’allenatore, quando stanno bene sul piano fisico, si intende. O per i colpi che garantiscono, o per l’affidabilità che danno soprattutto nei momenti complicati, o per il mestiere e la personalità che mettono sempre dentro le partite e al servizio della squadra. E attenzione, questo vale anche per Sinisa Mihajlovic, nonostante il tecnico serbo non faccia mai sconti a nessuno, non guardi neanche mai i numeri della carta di identità e del passato che hanno addosso e che la sua formazione diventi sempre figlia di una selezione naturale portata avanti nel corso di un’intera settimana. Nel senso che alla fine della fiera vanno in campo quelli che hanno resistito al duro lavoro, non avendo riportato prima di tutto guai fisici, poi avendo evidenziato di avere i concetti giusti nella testa e nelle gambe. 

Mihajlovic: "Tornato perché ero in debito con il Bologna"

Ora, parlare di giocatori che tra un mese nel Bologna saranno di sicuro titolari per certi versi è una forzatura, tra l’altro non abbiamo ancora la certezza che il campionato ricomincerà a metà giugno (pensate che ora come ora non abbiamo neanche una data per la ripartenza), ma se la palla tornerà a balzare come tutti sperano e nel frattempo i rossoblù in questione non incorreranno in qualche intoppo fisico, sì, cinque rossoblù più di altri hanno davanti una strada senza troppi semafori rossi da superare. Ci riferiamo a Lukasz Skorupski, Takehiro Tomiyasu, Riccardo Orsolini e Roberto Soriano. Manca il quinto, è vero, Mattia Bani, solo perché nell’ultima partita giocata dal Bologna all’Olimpico di Roma contro la Lazio è stato ammonito e di conseguenza dovrà saltare subito la sfida contro la Juventus. E lo stesso discorso vale anche per Jerdy Schouten e Federico Santander. Questi cinque rossoblù, chi per il comportamento e il rendimento che ha avuto fin qua, vedi il giovane giapponese, chi come Soriano è per Sinisa il braccio armato sul campo conoscendo dalla a alla zeta il vocabolario calcistico del proprio allenatore. E chi come Orsolini perché sa prendersi sempre le proprie responsabilità, non ha mai paura di niente, di nessuno e neanche di sbagliare.

Mihajlovic: "Con i giocatori ho sempre avuto un buon rapporto"

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport

Tutte le notizie di Bologna

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Squadra PT Squadra PT
Juve 76 Cagliari 41
Inter 68 Parma 40
Lazio 68 Fiorentina 36
Atalanta 67 Sampdoria 35
Roma 54 Udinese 35
Napoli 52 Torino 34
Milan 50 Genoa 30
Sassuolo 46 Lecce 29
Verona 44 Brescia 21
Bologna 42 Spal 19
SERIE A - 32° GIORNATA
SABATO 11 LUGLIO 2020
Lazio - Sassuolo 1 - 2
Brescia - Roma 0 - 3
Juve - Atalanta 2 - 2
DOMENICA 12 LUGLIO 2020
Genoa - Spal 2 - 0
Parma - Bologna 2 - 2
Fiorentina - Verona 1 - 1
Cagliari - Lecce 0 - 0
Udinese - Sampdoria 1 - 3
Napoli - Milan 2 - 2
LUNEDÌ 13 LUGLIO 2020
Inter - Torino 3 - 1