Bologna
0

Bologna, Cangiano e Juwara sono i gemelli del gol

I due baby rossoblù, entrati in campo contro la Juve, hanno fatto vedere subito le loro doti

Bologna, Cangiano e Juwara sono i gemelli del gol
© FOTO SCHICCHI

BOLOGNA - La sua famiglia lo ha seguito a Bologna con la consapevolezza che questa città avrebbe potuto consacrare un ragazzo che fin dalle giovanili della Roma aveva dimostrato di avere qualcosa in più. Gianmarco Cangiano, classe 2001 e napoletano di nascita, nel suo ultimo anno in giallorosso è stato il miglior marcatore italiano della classe 2001 e nell'estate dello scorso anno è arrivato in rossoblù per 1,5 milioni e il 30% ai giallorossi sulla successiva rivendita. Un vero e proprio investimento. "Credo che ogni calciatore abbia il proprio tempo per esplodere definitivamente - ha detto nei giorni scorsi - se l'esordio non è ancora arrivato significa che bisogna aspettare, lavorare ancor di più e impegnarsi al massimo delle proprie possibilità". Parole quasi profetiche visto che al minuto 82' con la Juventus ha fatto il proprio esordio in serie A, giocatore numero 912 della storia rossoblù.

Vive in un appartamento alla Meridiana e ha legato soprattutto con i più anziani del gruppo Primavera, da Mazza a Portanova, anche se il suo gemello è sicuramente Musa Juwara. Con lui ha fatto benissimo lo scorso anno in Primavera, assieme a lui è entrato nel finale lunedì sera e se il Bologna ha provato di dare fastidio ai bianconeri gran merito va anche a loro. Dal punto di vista tecnico, spiega chi gli è stato vicino in questo anno, è assolutamente completo. Attaccante esterno dal baricentro basso, dribbling efficace, velocità di esecuzione, preciso negli assist, ma anche nelle conclusioni a rete, con punizioni mortifere dal limite.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport

Tutte le notizie di Bologna

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti