Bologna, Mihajlovic: "L'1-0 me lo sognavo anche di notte..."

Il tecnico dopo la vittoria sul Crotone: "Finalmente dopo 41 gare non abbiamo preso gol, avevo detto ai ragazzi che era arrivato il momento"
Bologna, Mihajlovic: "L'1-0 me lo sognavo anche di notte..."© FOTO SCHICCHI

BOLOGNA - "Classifica? Sicuramente per quello che abbiamo dimostrato in campo meritavamo 3-4 punti in più, poi per demeriti nostri non li abbiamo fatti. Oggi si è giocato meno bene del solito, ma abbiamo rischiato solo su un colpo di testa di Simy". Così Sinisa Mihajlovic, a Sky, dopo la vittoria del suo Bologna con il Crotone che non regala solo tre punti, ma anche - finalmente - il primo clean sheet: "L'1-0 è un risultato che mi sognavo anche di notte - ha ammesso il serbo -. Noi per 41 partite non abbiamo fatto quello zero, ma tutti questi gol subiti non ci hanno impedito di chiudere bene i nostri campionati. Sappiamo che subiamo quasi sempre, ma anche che dobbiamo farne uno in più di loro. Non siamo ancora maturi, ma questo lo fanno solo le grandi squadre, noi nel bene o nel male la teniamo sempre aperta. Io volevo fare una scommessa con i ragazzi, avevo detto che non avremmo subito gol: ma loro mi hanno detto di no per non portare sfiga".

Al Bologna di Mihajlovic basta Soriano: Crotone ko
Guarda la gallery
Al Bologna di Mihajlovic basta Soriano: Crotone ko

Ancora Mihajlovic: "Maradona? Si parlava sempre di gol e assist, ma nessuno parlava della sua umiltà. Essendo Maradona poteva permettersi di non fare fase difensiva, ecco perchè ho fatto vedere quel video ai ragazzi con tutti i raddoppi e i pressing di Maradona. E se lo faceva quello più forte di tutti i tempi non vedo perchè non potete farlo voi. Abbiamo sbagliato l'atteggiamento con lo Spezia e non mi è piaciuto, ma per il resto abbiamo sempre fatto bene. Peccato per la Coppa Italia, ci tenevamo ed era la strada più corta per provare ad andare in Europa. Obiettivi? Sempre cercare di far meglio dell'anno scorso a livello di classifica, abbiamo tanti giovani che proviamo a far crescere bene e i più maturi mi danno una grossa mano. Poi quando cresceranno come uomini lo faranno anche come giocatori, e per farlo servono questo tipo di partite. Io non mi fermo quando sono stanco, ma quando ho finito: questa è la resilienza che voglio".

Bologna, i migliori video

Commenti