Bologna, Mihajlovic: "Arbitri, serve uniformità. Orsato-Ayroldi, c'è un abisso"

Il tecnico rossoblù: "Contro il Genoa cambierò qualcosa, ma sono sempre di parola e Vignato gioca. De Silvestri? Difficile il recupero"
Bologna, Mihajlovic: "Arbitri, serve uniformità. Orsato-Ayroldi, c'è un abisso"© FOTO SCHICCHI

BOLOGNA - "Finchè eravamo undici contro undici non c'era partita e credo che avremmo portato a casa la vittoria. Poi dopo l'espulsione abbiamo sofferto, mi rode aver preso gol nel recupero, ma magari se l'avessimo preso prima avremmo anche perso...". Sinisa Mihajlovic, in conferenza stampa, torna sul pari casalingo del suo Bologna contro l'Udinese, arrivato nei minuti finali e con i rossoblù senza Svanberg espulso. "Ma ho fatto i complimenti ai ragazzi, dobbiamo solo migliorare sul fronte del giocare in dieci, lì abbiamo smesso di giocare e cominciato solo a difenderci. Anche in dieci non dobbiamo perdere di vista i nostri principi, dobbiamo solo sacrificarci di più". Sul discusso arbitraggio di Ayroldi: "Mi sono arrabbiato perchè ho avuto la fortuna, o sfortuna, di assistere all'arbitraggio di Orsato la settimana prima e ho visto come parla con i giocatori. Ayroldi ha fatto bene e lasciava giocare nei primi minuti, poi ha cominciato a fischiare tutto. C'è un grande abisso tra loro e in Serie A non è giusta questa differenza. Agli arbitri chiedo di avere una gestione psicologica più che disciplinare. Bisogna capire il momento della gara, non solo ammonire. L'espulsione ci poteva anche stare, ma non si può fare ogni fallo un giallo, non abbiamo una squadra di picchiatori: serve più equilibrio e più dialogo".

Furia Miha contro l'arbitro: "Non abbiamo Couto,Montero e Stam.."
Guarda il video
Furia Miha contro l'arbitro: "Non abbiamo Couto,Montero e Stam.."

Soumaoro? Per ora è un cambio numerico

Con il Genoa, domani, proseguirà un vero e proprio tour de force: "Chi è più stanco in attacco? Sono tutti stanchi, ma più che altro mentale. Dopo tre partite in sei giorni e senza tanti giocatori al 100% chiedo ai ragazzi di dare tutto. Faremo qualche cambio, in difesa siamo un po' in difficoltà perchè Dijks non gioca da un anno e rischia di farsi male. Da alcune parti del campo le scelte sono obbligate, da altre no. Vignato? Io sono di parola, nel bene e nel male. De Silvestri penso non lo avremo". Su Soumaoro in arrivo al Bologna: "Noi lo abbiamo preso perchè è andato via Denswil, è un cambio numerico. È un giocatore che avevamo seguito e conoscevo già dall'anno scorso, ma ha giocato poco fino ad ora. Come gerarchie arriverà e partirà dietro Danilo, Medel, Tomiyasu e Paz. Poi vediamo come starà e se sarà bravo a scalare posizioni vedremo. Faccio un in bocca al lupo a Denswil, purtroppo qua non si è adattato ma sono sicuro che al Bruges dimostrerà tutto il suo valore". 

Bologna, ecco Soumaoro: il francese è arrivato in città
Guarda la gallery
Bologna, ecco Soumaoro: il francese è arrivato in città

Contento per Destro

Sul Genoa: "È una buona squadra nonostante i punti che ha, sarà una partita difficile come tutte le altre. Noi però giocheremo per vincere e sono fiducioso. Hanno giocatori bravi, ma noi non pensiamo all'avversario e facciamo la nostra partita. Ballardini? Ho visto che ha fatto qualche cambio, ho visto che Destro sta segnando e mi fa piacere, forse si è svegliato perchè è diventato papà (ride, ndr). Certo spero non segni domani, o magari il gol dell'ex dopo il nostro vantaggio. Cosa non ha funzionato qui per Destro? Negli anni precedenti non ha fatto quello che doveva fare, poi quando sono arrivato io non era pronto per farlo e lavorare con tanta intensità. Ero convinto che Destro potesse far bene qua, poi però anche lui voleva cambiare e mi fa piacere che si stia riprendendo, gli attaccanti vivono di gol". Al Ferraris ci sarà Dominguez: "Domani rientra dalla squalifica e deve fare quello che ha fatto a Firenze, cioè inserirsi coi tempi giusti aumentando la percentuale realizzativa. A lui manca solo il gol".

Bologna, i migliori video

Commenti