Bologna, Mihajlovic: "Sanremo? Prima penso al Cagliari"

Il tecnico rossoblù: "Curioso di vedere Antov dal 1'. Se vinciamo siamo salvi al 90%"
Bologna, Mihajlovic: "Sanremo? Prima penso al Cagliari"© FOTO SCHICCHI
TagsMihajlovicSanremo

BOLOGNA - Non c'è tempo di festeggiare il primo successo contro una big per il Bologna che, dopo la Lazio, è chiamato alla trasferta in casa del Cagliari. Una gara che Sinisa Mihajlovic ha presentato così in conferenza stampa: "Ho detto dopo la vittoria sulla Lazio che se non vogliamo buttare via quella bellissima vittoria, dobbiamo dare continuità a Cagliari. Spero che i giocatori siano consapevoli dell'importanza del match di domani: se vinciamo, al novanta per cento siamo salvi e possiamo pensare a toglierci quelle soddisfazioni che ci meritiamo, in virtù delle prestazioni che abbiamo sempre fatto. Cagliari è una gara spartiacque e sono molto fiducioso".

Mihajlovic: "Vincendo in Sardegna saremmo salvi al 90%"
Guarda il video
Mihajlovic: "Vincendo in Sardegna saremmo salvi al 90%"

"Curioso di vedere Antov"

Problemi di formazione per il tecnico serbo, con il giovane Antov in rampa di lancio: "Medel lo porterò in panchina, ma non può fare più di un quarto d'ora, Tomiyasu è out e Dijks non so se ce la farà. Mercoledì non avremo neanche Danilo, ma se facciamo una partita aggressiva e concentrata come con la Lazio possiamo vincere. Anche perché chi gioca (De Silvestri e Mbaye, ndr) hanno fatto una grande partita. A Cagliari, vista la situazione sono curioso di vedere Antov. Non è pronto, ma è un ragazzo di carattere, intelligente che impara in fretta. Vedremo a che punto è". 

Mihajlovic: "Se vinciamo a Cagliari, canterò meglio a Sanremo"
Guarda il video
Mihajlovic: "Se vinciamo a Cagliari, canterò meglio a Sanremo"

"Sanremo? Prima c'è il Cagliari-Bologna"

Momento di appannamento per Schouten e Skov Olsen, con il duo Svanberg-Dominguez in mediana e Orsolini davanti che al momento paiono avere qualcosa in più: "Ma una partita, tra domani e domenica con il Napoli la giocheranno". Inamovibile è Soumaoro: "Bravi il direttore e la società a prenderlo. E' un giocatore che regala sicurezza anche a chi gli gioca vicino". Cagliari prima e Sanremo poi, per Sinisa, che sul palco dell'Ariston, giovedì, dovrebbe cantare 'Io vagabondo' dei Nomadi con l'amico Ibrahimovic: "Ma prima c'è la partita e tornerò con la squadra, poi andrò a Sanremo" ha chiosato il tecnico del Bologna.

Bologna, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti