Mihajlovic parla della guerra, si commuove e lascia la conferenza: "Ero felice solo quando..."

L'allenatore, a colloquio con i giornalisti alla vigilia di Salernitana-Bologna, ha detto la sua sul conflitto tra Russia ed Ucraina e ripensato ai tragici momenti vissuti in prima persona tra il 1991 e il 2001
Mihajlovic parla della guerra, si commuove e lascia la conferenza: "Ero felice solo quando..."© FOTO SCHICCHI
1 min

Sinisa Mihajlovic, nel corso della conferenza stampa alla vigilia di Salernitana-Bologna, ha parlato del conflitto tra Russia ed Ucraina e si è commosso ripensando a quello nella ex Jugoslavia che l'allenatore ha vissuto in prima persona.

Mihajlovic: "La guerra non deve essere l'unico modo per risolvere i problemi"
Guarda il video
Mihajlovic: "La guerra non deve essere l'unico modo per risolvere i problemi"

Le parole di Mihajlovic in conferenza stampa

Prima di lasciare la conferenza stampa visibilmente commosso, Mihajlovic ha ricordato il proprio tragico passato: "Questi sono veramente i problemi. Quando c'era la guerra nel mio Paese volevo che gli allenamenti e le partite durassero 24 ore al giorno perché solo in quei momenti ero felice e non pensavo ai bombardamenti. Dopo era un casino...".

Mihajlovic: "Il calcio teneva la mente lontana dalla guerra"
Guarda il video
Mihajlovic: "Il calcio teneva la mente lontana dalla guerra"

Mihajlovic: "Guerra? Tutti dobbiamo cercare di dare un contributo"
Guarda il video
Mihajlovic: "Guerra? Tutti dobbiamo cercare di dare un contributo"

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Bologna, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti