A Joao Pedro fa gola il trono del Pavoloso
© ANSA
Cagliari
0

A Joao Pedro fa gola il trono del Pavoloso

Sette gol e la voglia di fare concorrenza all'amico e compagno di reparto: ilbrasiliano ha eguagliato il suo bottino record e nel Cagliari di Maran ora vola

CAGLIARI - Si sta “pericolosamente” avvicinando al bomber principe del Cagliari e nel finale di campionato Joao Pedro proverà a chiudere quanto più in alto possibile per togliersi qualche altra soddisfazione e regalarne di nuove ai suoi tifosi. Per il momento è riuscito ad eguagliare il suo precedente record di marcature in serie A, fatto proprio di 7 sigilli nel 2016/2017, ma JP10 non ha alcuna intenzione di fermarsi. Zitto zitto è ad appena cinque lunghezze da Leonardo Pavoletti e anche le sue reti, come quelle del bomber livornese, sono state più che preziose in un Cagliari che in questo ultimo scorcio di stagione ha deciso di stupire.

Tutto il mondo sembrava essergli caduto addosso dopo l'accusa di doping che ha rischiato di costringerlo ai box, come da richiesta della Procura, per ben quattro anni. I sei mesi di squalifica sono stati accolti come una sorta di liberazione dal giocatore che ha lavorato in silenzio e lontano dai riflettori in attesa di uscire quanto prima dal limbo. Per farlo ha scelto il modo migliore perché non solo è stato uno dei protagonisti del pareggio interno contro il Milan ma quel 16 settembre non lo scorderà molto facilmente perché con quella rete, si è lasciato definitivamente alle spalle l'incubo durato sei mesi. Da quel momento in poi, pur con qualche intoppo legato ad una condizione fisica che dopo i sei mesi di stop non poteva certo essere ottimale, è stato un crescendo di emozioni sia sul campo che fuori.

Maran: "Abbiamo rimontato meritatamente"

Tutte le notizie di Cagliari

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti