Cagliari, Maran: "Troppe aspettative hanno influito negativamente"

Il tecnico rossoblù: "Con il Napoli è mancata la prestazione, ma abbiamo perso una giocata di Mertens. Contestazione? Vogliamo far tornare il sorriso ai tifosi"
© LAPRESSE

CAGLIARI - "Non abbiamo fatto una gran prestazione, il Napoli ci ha impedito di giocare, ma la gara è stata comunque equilibrata e noi siamo rimasti in partita, è stata solo la giocata di Mertens a cambiare tutto". Questa la disamina di Rolando Maran dopo la sconfitta casalinga del suo Cagliari. "Forse le grandi aspettative hanno influito in negativo su  questa squadra - ha spiegato riferendosi alla mancanza di una vittoria da inizio dicembre - dobbiamo provare a recuperare leggerezza. Siamo passati dal terzo/quarto posto a oggi, serve equilibrio nelle analisi. Nainggolan assente? Oltre a lui ce n'erano altre pesanti, è un momento in cui paghiamo la mancanza di giocatori di personalità ed esperienza". Su Ceppitelli, pronto al rientro dopo il lungo infortunio: "Luca con me è stato sempre titolare, l'abbiamo perso nel suo momento migliore. Oggi mancavano 3 difensori su 8, anche se non voglio accampare scuse. La contestazione dei tifosi? Noi pensiamo solo a fargli tornare il sorriso, ma questa contestazione che ci fa male nasce da un grandissimo amore. Dobbiamo fare più di quello che stiamo facendo, però bisogna anche focalizzare la nostra dimensione. Stiamo cercando le risorse per uscire da questo momento" ha concluso Maran.

Capolavoro Mertens: il Napoli passa a Cagliari e si avvicina all’Europa
Guarda la gallery
Capolavoro Mertens: il Napoli passa a Cagliari e si avvicina all’Europa

Commenti