Cragno è sempre Superman, ma serve più Cagliari

Il numero uno rossoblù sta offrendo grandi prestazioni: ben 73 parate a fronte di 34 gol subiti, però non basta
Cragno è sempre Superman, ma serve più Cagliari© CIAMILLO

CAGLIARI - Non è riuscito a tenere la sua porta inviolata negli ultimi tempi ma le sue parate hanno comunque creato un pizzico di soddisfazione nei tifosi del Cagliari che in un momento di grande delusione, si stanno godendo il loro numero uno. La difesa non sta riuscendo a creare dalle sue parti un filtro adeguato e allora Alessio Cragno è stato costretto a fare gli straordinari per cercare, se non di contribuire a conquistare punti, di limitare i danni ad una squadra che deve al più presto ritrovarsi. E per farlo, i rossoblù, potranno partire proprio dal loro estremo difensore che ormai non può più nascondersi come uno dei migliori portieri non solo del panorama nazionale, ma in tutta Europa.

Dragowski para, Vlahovic segna: la Fiorentina stende il Cagliari
Guarda la gallery
Dragowski para, Vlahovic segna: la Fiorentina stende il Cagliari

I numeri dei suoi interventi sono da brividi e, tanto per rimanere alla massima serie, nell’arco delle prime diciassette gare di campionato, il numero 28 rossoblù ha collezionato ben settantatré interventi per salvare la sua rete. Bersaglio continuo degli attaccanti avversari, Cragno ha cercato di fare buona guardia anche se non sempre ci è riuscito. Significativo il fatto che, aggiungendo ai suoi interventi, il numero dei gol incassati dal Cagliari (trentaquattro) si superino i cento tiri effettuati nello specchio della sua porta. Occorre, indubbiamente, fare qualcosa in più, a cominciare dagli attaccanti che dovranno dare il loro supporto al centrocampo, chiamato a sua volta a fare un filtro molto più efficace di quello messo in campo fino a questo momento. Naturale che anche la difesa debba fare la sua parte, non importa se a tre o quattro elementi, perché la linea arretrata dovrebbe cercare di far correre meno pericoli possibile al suo portiere.

Di Francesco: "C'è molta rabbia perchè non raccogliamo punti"
Guarda il video
Di Francesco: "C'è molta rabbia perchè non raccogliamo punti"

Commenti