Cagliari, Semplici: "Con lo Spezia non dovevamo perdere"

Il tecnico dopo il ko che complica la classifica: "Non abbiamo sfruttato occasioni clamorose, dovevamo almeno pareggiarla"
Leonardo Semplici (Cagliari): 2022© ANSA
TagsSerie A

LA SPEZIA - "Nel primo tempo la gara l'avevamo fatta bene creando anche certi tipi di presupposti per potergli far male, ma nella ripresa alla prima indecisione abbiamo preso gol e ci siamo complicati il percorso da soli. Dopo il loro 1-0 abbiamo avuto due palle gol clamorose, una con Pereiro e l'altra con Simeone... ma in quel momento potevamo rimettere la partita in corsa. Poi è arrivato anche il secondo gol, ma non ci siamo arresi e ci abbiamo provato fino all'ultima situazione che ancora non ho rivisto (il fuorigioco di Simeone sul gol del pari annullato dal Var, ndr) ma la squadra secondo me ha dato tutto. È chiaro che in queste partite non ti puoi permettere determinati errori". Questa l'analisi ai microfoni di Sky di un deluso Leonardo Semplici dopo il ko del suo Cagliari in casa dello Spezia. "Sapevamo che loro avrebbero giocato alti e non abbiamo sfruttato questo aspetto: nel primo tempo ai punti avremmo vinto noi, ma non conta. Questa era una partita che non dovevamo perdere, ma bisogna andare avanti. Il percorso sapevamo che sarebbe stato difficile e non potevano essere 7 punti in una settimana a guarirci. Ora nella sosta proveremo a lavorare per crescere e cercare di raggiungere l'obiettivo".

Piccoli-Maggiore, poi Pereiro: il Var cancella il 2-2 di Joao Pedro
Guarda la gallery
Piccoli-Maggiore, poi Pereiro: il Var cancella il 2-2 di Joao Pedro

"Pensavamo di averla pareggiata, poi la beffa"

Ancora il tecnico rossoblù: "Ci siamo resi pericolosi con le palle alte, ma non è bastato. Si poteva pareggiare prima, ma è inutile stare qui a parlare di se e ma, bisogna saper alternare sia il gioco a terra che quello alto. Simeone? Dalla panchina sembrava che il pallone fosse rimbalzato male, peccato perchè secondo me non meritavamo la sconfitta, poi anche la beffa all'ultimo secondo. Pensavamo di averla pareggiata, ma è andata male. Stranamente eravamo in pericolo quando avevamo noi la palla, è un aspetto strano. In difesa commettiamo qualche errore, ma in generale bisogna essere più equilibrati. La classifica? Sicuramente è difficile, ma dipendiamo solo ed esclusivamente da noi. La corsa la faccio sul Cagliari, l'obiettivo era di tirare fuori il Cagliari da questa situazione, bisogna tornare ad essere più spregiudicati, queste partite mal che vada le devi pareggiare" ha concluso.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti