Cagliari, Semplici: "Joao Pedro gioca, mi aspetto molto da Marin"

Il tecnico: "A Benevento sarà una gara difficilissima, ma col Napoli ho visto uno spirito nuovo"
Cagliari, Semplici: "Joao Pedro gioca, mi aspetto molto da Marin"© ANSA

CAGLIARI - Leonardo Semplici, allenatore del Cagliari, ha parlato alla vigilia della sfida-salvezza in casa del Benevento. Il tecnico ha iniziato parlando dell'ambiente campano e di come i suoi imposteranno la sfida: "È una partita molto importante sia per noi che per loro: una partita difficilissima contro una buona squadra, che ha i suoi pregi e difetti, noi abbiamo molto rispetto per loro ma siamo consapevoli anche delle nostre qualità. Rivedendo la gara d'andata posso dire che Schiattarella è un giocatore importante e di qualità, specialmente in quel ruolo: con me è cresciuto tanto e ora si è confermato, ma il Benevento ha tante qualità e non vogliamo farci sorprendere su palla inattiva. È chiaro che nell'ultimo periodo abbiamo affrontato tutte le partite da dentro o fuori, ma dovremo avere la massima attenzione domani: hanno ottime qualità individuali e di squadra, come le palle inattive e non credo ci sia troppa differenza nell'interpretazione della gara rispetto alle altre".

Napoli, Osimhen segna ancora. Ma il Cagliari pareggia all’ultimo
Guarda la gallery
Napoli, Osimhen segna ancora. Ma il Cagliari pareggia all’ultimo

"A Napoli ho visto uno spirito nuovo"

Inoltre, Semplici ha avuto parole di elogio per la trasferta di Napoli e su quella che sarà la mentalità giusta: "Non ho dubbi di formazione, siamo convinti delle nostre qualità e di noi stessi: sarà una partita difficile, ma non abbiamo bisogno di motivazioni extra: saremo pronti sia nei momenti di lotta che nei momenti dove la tecnica farà la differenza. Devo dire che i ragazzi stanno bene per trovarci in una parte finale di campionato, ora il caldo condizionerà ulteriormente le gare. Nei finali di partita lo stiamo dimostrando ma, soprattutto a Napoli, abbiamo dimostrato di essere uniti, non solo i titolari ma anche chi entra a gara in corso. L'aspetto caratteriale, è stato il più importante, dato che le qualità le abbiamo sempre avute. Avevamo iniziato bene da quando sono arrivato io, poi abbiamo fatto un passo indietro con Spezia e Verona. Lì si è capito che bisognava dare qualcosa in più per raggiungere l’obiettivo salvezza: a Napoli ho visto uno spirito nuovo, che è quello che può permettere di salvarci. L’errore sarebbe proprio provare a gestire e non dobbiamo pensare troppo, andiamo a Benevento con la nostra solita umiltà ma per fare una gara di coraggio: vogliamo tornare a casa con una vittoria, il resto non conta perchè il futuro è nelle nostre mani".

Joao Pedro punisce ancora la Roma: Perez e Fazio non bastano
Guarda la gallery
Joao Pedro punisce ancora la Roma: Perez e Fazio non bastano

"Joao Pedro gioca, mi aspetto molto da Marin"

Il tecnico, infine, ha chiuso dando qualche anticipazione riguardo a chi giocherà e al modulo: “Joao Pedro tornerà certamente titolare, ma solo domani vedrete dove giocherà: è certo che vogliamo farlo rendere al meglio, al di là della posizione che occuperà. L’errore sarebbe ovviamente quello di perdere, Marin è un giocatore importante per noi e nell’ultimo periodo è cresciuto tanto. Ha fatto un grande passo in avanti e sono soddisfatto. Domani mi aspetto una grande prestazione non solo da lui ma da tutti, perché per loro sarà un’ultima spiaggia e daranno tutto: ci servirà personalità. Valuteremo domani con lo staff se è meglio la difesa a 3 o a 4, in base a ciò che sarà più giusto per la gara: possiamo anche cambiarlo a gara in corso, come sempre saremo pronti a tutto”.

CorrieredelloSport.fun, gioca gratis, fai il tuo pronostico e vinci!

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti