Corriere dello Sport

Carpi

Vedi Tutte
Carpi

Serie A Carpi, Castori sfida la Roma: «Serve un capolavoro»

Serie A Carpi, Castori sfida la Roma: «Serve un capolavoro»
© LaPresse

Il tecnico: «Non possiamo assolutamente pensare che sarà una partita facile ma dobbiamo alimentare la nostra corsa salvezza vincendo»

Sullo stesso argomento

 

giovedì 11 febbraio 2016 16:41

CARPI - "Ci servono i tre punti: sappiamo che ci serve fare un capolavoro per poterli ottenere perché affrontiamo una delle squadre più forti del campionato, partita per vincere lo Scudetto". Lo dice Fabrizio Castori alla vigilia del match di domani sera contro la Roma. Il tecnico del Carpi carica la squadra: "Non possiamo assolutamente pensare che sarà una partita facile ma dobbiamo alimentare la nostra corsa salvezza vincendo domani. Abbiamo la consapevolezza che possiamo e dobbiamo farcela - dice in conferenza stampa -soprattutto dopo le ultime due partite dalle quali siamo usciti rafforzati nelle nostre convinzioni. Domani ci sarà un Carpi determinatissimo, cosciente e rispettoso della forza dell’avversario ma voglioso di conquistare la vittoria. Ci rendiamo conto di aver fatto dei grandissimi progressi: il solo fatto di star qui a parlare riguardo a risultati e prestazioni contro squadre di alta classifica ne è la testimonianza. Questo non ci basta, non ci accontentiamo: mancano 14 partite e i punti ci sono dappertutto, dovremo essere bravi a saperceli conquistare".

I NUOVI ARRIVATI - "Sabelli è un giocatore duttile e va sfruttato per quello che può dare. E’ un ragazzo giovane, veloce, che ha ampi margini di miglioramento. Ha un passo importante per un esterno e per me può giocare su entrambe le fasce. Gli altri sono ragazzi che hanno il profilo da Carpi, si sono messi subito a disposizione ed hanno capito come si lavora qui. Con il lavoro settimanale si possono ottenere i risultati: è grazie ad esso che riusciamo a mantenere certi ritmi in partita".

SULLA ROMA - "Gli acquisti di Perotti ed El Shaarawy sono stati colpi importanti ma la Roma ha tanti altri calciatori forti. Spalletti ha cambiato pelle alla squadra, che era e rimane una squadra di livello".

GUARDA LE PROBABILI FORMAZIONI

LA CLASSIFICA DI SERIE A

Articoli correlati

Commenti