Corriere dello Sport

Carpi

Vedi Tutte
Carpi

E' matrimonio tra Carpi e Garibaldina

E' matrimonio tra Carpi e Garibaldina

Il club emiliano ha stretto un accordo di collaborazione tecnica con quello milanese: ieri la presentazione al Pirellone. Intanto i Giovanissimi B di mister Bianchi hanno trionfato nel torneo di Praga: 5 partite con 13 gol fatti e appena 2 subiti.

Sullo stesso argomento

 Andrea Ramazzotti

venerdì 6 maggio 2016 01:52

MILANO - Il Carpi F.C. 1909 e l’A.C. Garibaldina 1932 hanno presentato ieri al Pirellone a Milano la costituzione del nuovo polo tecnico territoriale Carpi F.C. 1909 che avrà sede ai campi della Garibaldina 1932. Da adesso in poi gli allenatori del vivaio del club milanese saranno formati con visite presso il Carpi e impareranno i metodi di allenamento utilizzati dalla società emiliana. Possibili anche amichevoli e la partecipazione dei tecnici e dei ragazzi meritevoli agli allenamenti del Carpi che, dal canto suo, si è garantito una prelazione su eventuali giocatori della Garibaldina.

TRIONFO - La gioia per la collaborazione tecnica con il Carpi è arrivata come coronamento di un periodo positivo per la società del presidente Berardi che qualche settimana fa ha vinto la Spring Cup Praga Pasqua 2016, evento organizzato per inaugurare lo stadio dello Slavia. I Giovanissimi B, ragazzi nati nel 2002, hanno conquistato il primo posto nel torneo che hanno chiuso imbattuti con 13 gol fatti e appena 2 subiti in 5partite. Hanno eliminato i danesi e i ceki e nell’ultimo atto della manifestazione hanno battuto ai rigori il Meteo Praga. Il tecnico Giancarlo Bianchi felice ha commentato: “E’ stata un’esperienza unica sia sotto l'aspetto sportivo che culturale visto che abbiamo conosciuto ragazzi di 6 nazioni europee diverse. Ho provato entusiasmo e piacere nello stare insieme ai ragazzi, nel condividere con loro ogni momento e ogni emozione. Esperienze come queste si trasformano in un arricchimento personale, ti danno la forza e la convinzione per continuare a condividere con loro la passione per questa palestra di vita che, indipendentemente dai risultati, è il calcio. Ringrazio i Giovanissimi B e gli Esordienti A della Garibaldina e i loro genitori con i quali abbiamo passato 4 giorni splendidi a Praga”.

Articoli correlati

Commenti