Crotone, la salvezza passa dai gol di Riviere

Titolare a sorpresa, ha bagnato l'esordio in Serie A con un gol nel ko con il Genoa
© Getty Images

CROTONE - La Martinica adesso è più vicina. La piccola isoletta delle Antille francesi fino a qualche giorno fa diceva poco agli appassionati di calcio. Da domenica invece in molti sanno che c’è un calciatore, un buon calciatore, nato nella lontana isola caraibica. Emmanuel Riviere, attaccante del Crotone, si è presentato come meglio non poteva alla grande platea del calcio bagnando con una bella rete il suo esordio in serie A. record. Piccolo record per Riviere che è il primo calciatore martinicano a segnare nel massimo campionato italiano, un gran bel gol con il quale ha dato dimostrazione della sua classe. L’attaccante è stato bravissimo ad anticipare Zapata su un cross dalla destra di Molina, un concentrato di tecnica e di opportunismo. In un solo gesto ha dimostrato di avere una tecnica non inferiore ad altri.

Pandev-Destro ed eurogol di Zappacosta e Pjaca: Genoa show
Guarda la gallery
Pandev-Destro ed eurogol di Zappacosta e Pjaca: Genoa show

Mandato in campo un po' a sorpresa dal tecnico Giovanni Stroppa, tutti alla vigilia davano per titolare la coppia di attaccanti composta da Simy e Messias, Riviere ha ripagato la fiducia che il tecnico gli ha concesso. Fino a quando la condizione lo ha sostenuto lui ha tenuto bene il campo, poi visto che non ha fatto tutta la preparazione con la squadra ha accusato giustamente un po' di stanchezza e Stroppa lo ha sostituito. Fino a quando è rimasto in campo ha tenuto in apprensione la difesa del Genoa. Riviere però non deve essere una sorpresa, o meglio non lo è per i calciofili più appassionati. È un attaccate estroso, dal buon fisico e dalla tecnica sopraffina. Al grande calcio ci ha girato sempre attorno [...]

Leggi l'articolo completo sull'edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio

Stroppa: "Concessi due gol ingenuamente"
Guarda il video
Stroppa: "Concessi due gol ingenuamente"

Commenti