Corriere dello Sport

Fiorentina

Vedi Tutte
Fiorentina

Serie A Fiorentina, Benalouane: «Mi manda Ranieri»

Serie A Fiorentina, Benalouane: «Mi manda Ranieri»

Il difensore: «Il tecnico mi ha detto che Firenze è una città bellissima dove si è trovato molto bene. Io sono qui per tornare ad essere protagonista nel calcio italiano»

 

giovedì 11 febbraio 2016 15:23

FIRENZE - "Sto recuperando la condizione fisica, sto lavorando bene con lo staff, spero di essere in campo prima possibile". Benalouane, difensore franco-tunisino approdato alla Fiorentina, parla della nuova avventura in maglia viola: "C'è stata una lunga trattativa, è iniziata a inizio gennaio: ora sono felice di essere qui. Leicester? Quando sei in testa vuol dire che tutto sta andando bene. Ero arrivano in una squadra già formata il mio ruolo era quello di allenarmi bene e giocare quando il mister ha deciso di inserirmi. Io? In campo sono cattivo, cercherò di dare il massimo. Penso che in squadra uno agonisticamente cattivo sia sempre utile.Trasferimento? Sono in prestito, avevo chiesto di venire a titolo definitivo, io voglio comunque tornare a essere protagonista".

La trattativa per Benalouane

ATALANTA - Benalouane potrebbe esordire proprio contro la sua ex squadra: "Sarà un bel momento, l'Atalanta mi è rimasta nel cuore, ma per me conta il presente, io adesso sono qui. Infortunio? Ho sentito un fastifio in Coppa con il Tottenham, sto lavorando per ristabilirmi quanto prima possibile. Non posso fare previsioni, ma tornerò prima possibile. Obiettivo Champions? La squadra fino a oggi ha dimostrato di crederci e questo lo ha detto anche il campo. Non bisogna fare altro che continuare a lavorare. Voglio abituarmi velocemente: il gioco della Fiorentina mi piace molto e posso giocare sia a tre che a quattro".

Probabili formazioni

MI MANDA RANIERI - "Mi ha detto che Firenze è una città bellissima dove si è trovato benissimo. E mi ha augurato il meglio. E' chiaro che è impossibile paragonare Leicester a Firenze: ho già visto qualcosa, spero di riuscire a farlo ancora di più in futuro. Premier? Forse lì il ritmo è più alto, grazie ad arbitri e giocatori. Sousa? Ci siamo già visti, lui conosce molto bene il calcio inglese. Il segreto del Leicester è la mentalità. C'è un gruppo che lotta unito, mi è piaciuta molto la filosofia di base, sulla quale il resto è stato fatto dai giocatori di qualità. Entusiasmo e qualità hanno fatto sì che si arrivasse in alto. E Ranieri è stato bravo a trovare il mix tra tattica italiana e energia inglese. Tottenham? E' simile alla Fiorentina, gioca bene a pallone. Sarà una gara difficile e occorrerà attenzione: fisicamente sarà una dura lotta. Inter? All'andata la squadra ha giocato molto bene. Ora l'Inter non attraversa un gran periodo, bisogna sfruttare l'occasione".

Benalouane si presenta al Franchi (FOTO)

Benalouane out

Articoli correlati

Commenti