Fiorentina, Montella: "Nessun ricorso per Ribery, sa di aver sbagliato"

Il tecnico viola alla vigilia della gara con il Sassuolo: "Ha capito di essere andato fuori dalle righe, ci siamo chiariti. Chiesa non riposerà, farò qualche cambio a centrocampo. Obiettivi? Presto per parlarne, ma siamo più avanti rispetto a quanto pensavamo all'inizio"
© Getty Images

FIRENZE - In casa Fiorentina tiene banco il caso Ribery, squalificato tre giornate per gli spintoni al guardalinee nell'infuocato post gara con la Lazio: "Franck ha sbagliato, anche se a ragione, e non faremo ricorso: accettiamo la sentenza - svela il tecnico viola in conferenza stampa - siamo d'accordo si io che la società. Il mio rapporto con lui? E' bello, sin dal primo giorno. Con la Lazio aveva l'adrenalina abbastanza alta e mi aspettavo si potesse risentire dopo la sostituzione, ma avevo visto che non aveva forza nelle gambe per terminare la gara. Ieri ci siamo chiariti e Ribery ha capito che è andato fuori dalle righe". Oltre al francese, è stato fermato per un turno anche il tecnico, che non andrà in panchina contro il Sassuolo: "Sono andato un po' fuori le righe e mi hanno punito - commenta laconico - ma guardiamo avanti, affronteremo una squadra più pratica rispetto a quella dello scorso anno. Il Sassuolo non ha nulla da invidiare alle grandi del campionato, dispongono di gente come Berardi, Defrel e Boga, oltre ad un giovane molto forte come Locatelli". La Fiorentina, però, sarà costretta a cambiare modulo viste le contemporanee assenze, oltre che di Ribery, di Lirola, Ranieri e Caceres: "Dà fastidio, ma le strategie possono cambiare: non darò anticipazioni di nessun tipo. Mercato? Sono contento della squadra che ho a disposizione, 28 calciatori sono tanti e per essere competitivi anche le big hanno bisogno di un paio d'anni".

Ribery fuori controllo spinge l'assistente Passeri: rischia un lungo stop
Guarda la gallery
Ribery fuori controllo spinge l'assistente Passeri: rischia un lungo stop

"E' presto per gli obiettivi, ma con il Sassuolo voglio risposte"

"Critiche dopo la Lazio? Esagerate, ma ci stanno, abbiamo incontrato una corazzata giocando alla pari. Loro hanno giocatori e cambi forti - ha spiegato Montella -, sono fisici e tecnici. L'episodio lo ha deciso un risultato e dobbiamo accettarlo, consapevoli però di essere sulla strada giusta, forse più avanti rispetto a quanto ci aspettavamo. Abbiamo una forte identità, siamo orgogliosi di quello che stiamo facendo e mi auguro che non si perda l'entusiasmo e la voglia di sognare. Chiesa stremato? Lui può giocare tre partite a settimana, ha grandi capacità di recupero. Cambierò solo qualcosina a centrocampo, questo lo posso dire. Obiettivi? E' presto per parlarne, dico che stiamo lavorando bene e bisogna attendere le altre 2-3 partite difficili che ci aspettano. Con il Sassuolo però voglio risposte comportamentali, dobbiamo rialzarci. Vlahovic? Sta meglio di Pedro, ma deve ancora completarsi. Boateng dà altre garanzie nella lettura delle situazioni di gara" ha concluso il tecnico viola.

PROBABILI FORMAZIONI

Commenti