Fiorentina, Vlahovic cerca la sua occasione contro l'Inter

Il serbo vuole convincere Iachini a schierarlo titolare a San Siro: non sarà semplice, ma lui è uno tenace. E poi lo scorso anno contro i nerazzurri segnò un gol pesantissimo

FIRENZE - Ci sono le occasioni e le grandi occasioni, nella vita e quindi anche nel calcio che della vita è una componente non marginale per mille ragioni abbandonando i luoghi comuni, che diventa componente primaria se uno di “mestiere” fa il calciatore. Fuor di metafora: quella di sabato sera per Dusan Vlahovic può (potrebbe) essere una grande occasione. Milano, stadio Meazza, Inter: le condizioni ci sono tutte e il giovanissimo centravanti serbo sta cercando di mettere in pratica quella più importante. Per lui, fondamentale. Ed è facile capire qual è: convincere Iachini a dargli una maglia da titolare. Impresa non facile, ma Vlahovic ha un precedente a suo favore. Il gol segnato all’Inter nello scorso campionato. Si giocava a Firenze, è vero, ma cambia poco. Anzi, nulla. Quel gol è rimasto incastonato dentro una stagione parca di soddisfazioni per i colori viola: subentrato a Chiesa dopo un’ora di gioco, il 20enne attaccante di scuola Partizan si è ritagliato una serata da protagonista realizzando l’1-1 al 90’ già passato. E in che modo: corsa di 40 metri e più palla al piede, Skriniar neutralizzato, sinistro ad incrociare, Handanovic battuto.

Fiorentina, Castrovilli decisivo contro il Torino: primo gol con la maglia numero '10'
Guarda la gallery
Fiorentina, Castrovilli decisivo contro il Torino: primo gol con la maglia numero '10'

Vlahovic un mesetto prima aveva realizzato il suo primo gol in Serie A, che poi sarebbe diventato una doppietta, però quando la Fiorentina perdeva 5-0 a Cagliari e la soddisfazione era stata come minimo annacquata: questo al Franchi alla squadra di Conte ha avuto tutto un altro sapore e a quello si affida per rovesciare le gerarchie in attacco. Almeno a Milano, almeno al Meazza contro l’Inter. Perché se da gennaio in avanti, da quando cioè Beppe Iachini siede sulla panchina della Fiorentina, ha dovuto vedersela principalmente con Cutrone, adesso la concorrenza prevede anche Kouame e proprio l’ivoriano è stato scelto per essere il punto di riferimento là davanti contro il Torino.

Sfogo di Commisso: "Non ci meritiamo uno stadio come il Franchi"
Guarda il video
Sfogo di Commisso: "Non ci meritiamo uno stadio come il Franchi"

Commenti