Riga-Fiorentina 0-3: Italiano vince ma finisce secondo, ci sono i playoff

La vittoria dei viola in Lettonia vale non solo per i tifosi ma anche per l'identità ritrovata: purtroppo i gol di Barak, Cabral e Saponara non bastano per accedere direttamente agli ottavi. Ecco quando ci saranno i sorteggi
Riga-Fiorentina 0-3: Italiano vince ma finisce secondo, ci sono i playoff
3 min

Sarà anche solo per il prestigio, per la gloria e per non avere rimpianti ma la vittoria della Fiorentina a Riga è un risultato che vale, e tanto. Non soltanto per gli oltre 400 tifosi che hanno seguito la squadra nelle profondità dell’estremo Nord Europa ma anche per dare seguito a un’identità tattica che ha iniziato a dare i primi frutti dopo un periodo opaco di prestazioni e risultati. Con il 3-0 rifilato all’ultima del girone di Conference, gli uomini di Italiano centrano il terzo successo di fila in stagione e chiudono il girone secondi alle spalle del Basaksehir, battuto in casa la settimana precedente per 2-1. Ma l’amarezza per “aver sbagliato tanto all’andata”, come aveva sottolineato Italiano alla vigilia, lasciano spazio alla festa viola che dovrà però tornare in campo a febbraio per i playoff.

Fiorentina, Cabral rivitalizzato e in gol

La Fiorentina vista in Lettonia è tutta un’altra squadra rispetto a quella che aveva perso in Turchia e pareggiato al Franchi con il Riga a settembre. Nonostante l’assenza importante di Amrabat, rimasto a Firenze per una leggera lombalgia, Italiano sembra aver finalmente trovato la quadra: nelle ultime partite ha rivitalizzato Cabral al centro dell’attacco, autore del terzo gol di fila tra campionato e coppe, ha lanciato le giovani promesse del vivaio Alessandro Bianco e Filippo Distefano, e ha portato a casa il risultato con una prestazione sempre convincente e senza cali di attenzione.

Sblocca Barak, Saponara chiude con una prodezza

La partita la sblocca Barak dopo soli 7’, poi ci pensano Cabral e Saponara con una prodezza delle sue a mettere il risultato in cassaforte prima della fine del primo tempo. Decisivo Terracciano, preferito a Gollini che fin qui aveva giocato tutte le partite europee: almeno due-tre le parate che hanno permesso ai viola di chiudere la gara a rete inviolata. Dopo una prima frazione giocata a mille all’ora, la Fiorentina si rilassa e si chiude bene nel secondo tempo mandando alle cronache una partita nel complesso solida, divertente, matura e finita tra gli applausi dei tifosi. Purtroppo non basta per accedere direttamente agli ottavi: nell’altra partita del girone, il Basaksehir supera 3-1 gli Hearts e vola agli ottavi grazie ai gol di Ndayishimiye, Gürler e Özcan. L’appuntamento è ora al 7 novembre per i sorteggi.


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti