Genoa, Zangrillo prende le redini: "Progetto ambizioso"

Il nuovo presidente rossoblù presentato a Palazzo Ducale: "Lavorerò con serietà, trasparenza ed impegno"
Genoa, Zangrillo prende le redini: "Progetto ambizioso"© ANSA

GENOVA - Il professor Alberto Zangrillo è diventato ufficialmente il nuovo presidente del Genoa: "Ringrazio 777 Partners per la fiducia che mi ha dato - ha affermato il numero uno rossoblù nella conferenza stampa ospitata a Palazzo Ducale - e cercherò di affrontare questo ruolo con serietà, trasparenza e impegno. I miei primi ricordi sono di quando ero bambino. Giocatori a cui sono rimasto particolarmente legato? Io mi sento con una certa frequenza con Milito che quando ha saputo che andavo a ricoprire questo ruolo si è felicitato e ha detto che era a disposizione. L'ha fatto col cuore libero e con il cuore di quella persona che ha lasciato una parte di sé stesso in Italia e a Genova". Un altro grande campione ora è seduto sulla panchina rossoblù. Tra Shevchenko e la nuova dirigenza è subito scoccata la scintilla: "È un grande campione - sottolinea Zangrillo - un uomo internazionale che ho conosciuto ai tempi del grande Milan. Ci siamo abbracciati e ci siamo guardati negli occhi quando ci siamo incontrati. La scelta di un mister con il suo profilo risponde alla finalità primaria del progetto. È un uomo che ha una capacità di interpretare nel modo migliore i filoni logici per fare un discorso differente".

L'incredibile serata di Felix: doppietta al Genoa, la Roma vince
Guarda la gallery
L'incredibile serata di Felix: doppietta al Genoa, la Roma vince

"Grane emozione nel guardare la Gradinata Nord"

Il nuovo presidente sarà la figura di raccordo tr ala proprietà americana ed il mondo genoano: "Il progetto di 777 Partners - spiega il professor Zangrillo - è importantissimo. Il mio ruolo sarà quello di fare da collegamento a persone che non hanno conosciuto direttamente la realtà genovese e hanno bisogno di qualcuno che faccia da interprete del loro obiettivo, estremamente ambizioso. Può nascere qualcosa di veramente interessante e credo che il fatto di essere nato in questa terra possa aiutarmi. Servirà l'aiuto di tutti. Il mio primo sforzo sarà quello di dimenticarmi delle emozioni che ho provato ieri durante la gara con la Roma quando ho indicato a Josh Wander la Gradinata Nord".

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti