Corriere dello Sport

Inter

Vedi Tutte
Inter

Moratti: «Cimici all'Inter? Ridicolo e fasullo»

Moratti: «Cimici all'Inter? Ridicolo e fasullo»
© ANSA

L'ex presidente smentisce ritrovamento in uffici club

Sullo stesso argomento

 

venerdì 22 aprile 2016 17:04

MILANO - "Cimici all'Inter? Una cosa ridicola e fasulla. Non erano cimici": così l'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti smentisce la notizia secondo cui sarebbero state trovate delle cimici per l'intercettazione ambientali all'interno degli uffici del club nerazzurro in corso Vittorio Emanuele. Oggi c'è stato un piccolo giallo intorno all'Inter, quasi una spy story. Il Ceo Michael Bolingbroke durante la riunione con il personale del club l'11 aprile scorso, dopo aver rassicurato il personale della volontà del presidente Erick Thohir di non cedere la maggioranza, si sarebbe anche raccomandato di non divulgare all'esterno notizie sull'Inter mostrando a tutti i dipendenti una cimice trovata all'interno degli uffici. L'Inter al momento non ha ancora commentato ufficialmente la vicenda ma alcune fonti interne avrebbero confermato l'episodio.

BOLINGBROKE TROVA UNA CIMICE

LA MAGLIA PER IL SUNING

NESSUN RITORNO - L'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti non starebbe pensando ad un ritorno in sella alla società. "Per il momento non è stato pianificato nulla di quel genere", ha detto a margine dell'assemblea della Saras. Moratti era stato interpellato sulla possibilità di un suo ritorno alla guida del club in sinergia con Pirelli e i soci cinesi di ChemChina. "C'è un azionista di maggioranza che sta completando la sua squadra con un nuovo azionista ( Suning Commerce Group, ndr), quindi non c'è necessità di costruire nient'altro", ha spiegato confermando la presenza dei cinesi oggi a Milano per una serie di contatti con il presidente Erick Thohir.

MANCINI: SE LASCIO, STO A CASA

Articoli correlati