Inter, la vittoria esterna in campionato manca da tre mesi: Inzaghi pensa a Correa

Ricaricati dalla vittoria di Liverpool i nerazzurri andranno a caccia contro il Torino di quel successo esterno che in Serie A manca dal 17 dicembre: possibili novità di formazione in attacco
Inter, la vittoria esterna in campionato manca da tre mesi: Inzaghi pensa a Correa© Inter via Getty Images
3 min
TagsCorreaInzaghi

Allenamento di antivigilia per l’Inter di Simone Inzaghi, che ha continuato la preparazione in vista del posticipo di domenica sera in casa del Torino, penultimo impegno antecedente alla sosta prima del non meno impegnativo match interno di sabato 19 febbraio contro la Fiorentina.

Inter, lo scudetto passa per Torino: due trasferte in 20 giorni

Nell’arco di 20 giorni i campioni d’Italia dovranno recarsi per due volte nel capoluogo piemontese e se la super-sfida del 3 aprile contro la Juventus promette già di essere decisiva per l’ultima fetta di campionato di entrambe le squadre, rappresentando tra l’altro l’ultimo scontro diretto tra le prime quattro della classifica, il tecnico emiliano sa bene che la squadra non potrà permettersi passi falsi neppure contro la formazione di Juric.

Lautaro Martinez, l'Arsenal si tira indietro
Guarda il video
Lautaro Martinez, l'Arsenal si tira indietro

Inter, a dicembre l'ultimo successo esterno in Serie A

Nella settimana che ha segnato l’eliminazione dalla Champions League, l’Inter punta alla terza vittoria consecutiva dopo la goleada contro la Salernitana. L’ultima vittoria esterna dei nerazzurri in campionato risale, beffe del nuovo calendario asimmetrico, proprio alla gara d’andata contro i campani, giocata il 17 dicembre, anch’essa terminata 5-0. Da quel giorno, complice il rinvio del match di Bologna del 6 gennaio, l’Inter ha disputato solo tre trasferte di campionato racimolando altrettanti pareggi, contro Atalanta, Napoli e Genoa, con un solo gol realizzato, quello pesantissimo di Edin Dzeko al “Maradona” lo scorso.

Inzaghi a Torino con la tentazione Correa

Va da sé che il ritorno al successo lontano da San Siro non possa più attendere per restare agganciati al treno per lo scudetto, così Inzaghi è chiamato a scelte importanti circa la formazione da opporre al Torino. Detto che uno tra Ranocchia e l’ex D’Ambrosio sostituirà l’infortunato De Vrij e che a centrocampo si dovrebbe vedere l’assetto titolare, con Brozovic regolarmente in campo dall’inizio nonostante l’affaticamento al polpaccio che l’ha costretto ad uscire a Liverpool e con Dumfries e Perisic padroni delle fasce, i dubbi dell’allenatore riguardano ancora l’attacco. Sicuro il ritorno di Dzeko e la panchina di Sanchez, Joaquin Correa, titolare per l’ultima volta in campionato il 4 dicembre a Roma, insidia Lautaro Martinez, ma non sarà facile per Inzaghi rinunciare all'argentino, sbloccatosi con quattro gol tra Salernitana e Liverpool dopo il lunghissimo digiuno realizzativo.

Inter, Correa chiede spazio sotto gli occhi di Zanetti
Guarda la gallery
Inter, Correa chiede spazio sotto gli occhi di Zanetti


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Inter, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti