Inter, i numeri record dello svincolato di lusso Perisic

Se prima era mal sopportato e i nerazzurri lo avevano anche prestato al Bayern Monaco, ora è il miglior esterno mancino del campionato italiano, ma ancora senza rinnovo del contratto
Inter, i numeri record dello svincolato di lusso Perisic© LAPRESSE
4 min
TagsPerisicInzaghi

Ieri contro il Verona ha sfornato i due assist che hanno risolto la partita, oggi Ivan Perisic è sulle prime pagine di tutti i giornali. Anche dello spagnolo As che analizza lo strano caso dell'esterno dell'Inter. A 33 anni, infatti, il croato non ha ancora raggiunto l'accordo per il rinnovo del contratto, ma intanto si è riscoperto indispensabile per i nerazzurri. Alcuni numeri della partita contro gli scaligeri: ha creato tre grandi occasioni, ha vinto 11 dei 17 duelli e ha intercettato due palloni. È in assoluto il miglior esterno mancino del campionato italiano, come da dati di Olocip, quando due anni fa era stato girato in prestito al Bayern Monaco con la nomea di giocatore poco gradito.

Inter, De Vrij si ferma ancora
Guarda il video
Inter, De Vrij si ferma ancora

Perisic: il suo valore doppia quello del secondo in classifica

Olocip dice che Perisic ha un valore di 8,29, quasi il doppio del secondo esterno mancino, ossia Hickey del Bologna, che si ferma a 4,66. Il croato, ambidestro, quest'anno sta giocando sull'out sinistro, a tutta fascia, un ruolo che gli ha disegnato Antonio Conte, inventandoselo del tutto. L'anno scorso, in questa posizione, Perisic ha appreso e quest'anno è Inzaghi che ne sta godendo i frutti. Nel 2019 fu mandato in prestito in Germania, dove però non fece bene, tanto che il Bayern lo rispedì al mittente. L'Inter non riuscì a trovare un'altra squadra e dovette tenerlo. Ora, nonostante il rendimento, continua a essere un precario con i colloqui per il rinnovo bloccati da mesi. L'Inter gli chiede di accettare uno stipendio inferiore, Perisic risponde salvando i ritagli di giornale dopo ogni gara per usarli come strumento di trattativa.

Gosens doveva essere il successore di Perisic

A gennaio, pur essendo ancora infortunato, l'Inter prese dall'Atalanta il tedesco Robin Gosens, che doveva essere il successore proprio di Perisic. Del resto, l'ex atalantino era unanimamente riconosciuto come il miglior esterno mancino della serie A, almeno fino all'infortunio. Ora Gosens è guarito, ma togliere il posto a Perisic è difficile. Sempre secondo Olocip, Perisic è il secondo dell'Inter come rendimento quest'anno dietro al turco Calhanoglu (valore di 8.58). Ma è il migliore per numero di passaggi filtranti, rimesse in gioco riuscite, colpi di testa, dribbling e cross. Ed è secondo per cambi di gioco, tiri e palloni intercettati. E, infine, è terzo per duelli aerei e costruzione di gioco. Questa è in assoluto la migliore stagione di Perisic. Un calciatore ossessionato dalla preparazione fisica, che pratica boxe e kickboxing. E ha anche fatto pallavolo, oltre a essere un appassionato di fitness. Attualmente, è valutato 9,25 milioni di euro, ma senza accordo di rinnovo diventerà una grande opportunità di mercato.

Barella e Dzeko, l'Inter batte il Verona e aggancia il Napoli
Guarda la gallery
Barella e Dzeko, l'Inter batte il Verona e aggancia il Napoli

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Inter, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti