Inzaghi: "Vittoria per i tifosi. Critiche? Ho saputo incassare..."

La gioia del tecnico dell'Inter dopo il 3-0 al Milan che ha proiettato i nerazzurri in finale di Coppa Italia
Inzaghi: "Vittoria per i tifosi. Critiche? Ho saputo incassare..."© Inter via Getty Images
3 min
TagsLautaroInzaghi

L’Inter raccoglie anche il terzo indizio e non solo esce definitivamente dalla crisi, ma lancia da favorita la propria candidatura per lo scudetto 2021-2022. Se la partita contro il Milan, semifinale di ritorno di Coppa Italia, sarebbe dovuta valere come prova generale in vista del trittico di gare chiave per il finale di stagione, prima delle partite in campionato contro la Roma di José Mourinho ed il Bologna, il 3-0 che fa volare i nerazzurri in finale di Coppa dopo 11 anni è un messaggio molto chiaro sulla ritrovata forma psicofisica dei nerazzurri, giunti appunto alla terza vittoria consecutiva senza subire gol.

Inter in trionfo nel derby di Coppa, Inzaghi ringrazia i tifosi

La doppietta di Lautaro Martinez e il primo centro in nerazzurro di Robin Gosens hanno steso un Milan a lungo in difficoltà sul piano tecnico a centrocampo e anche su quello del ritmo, una delle armi della squadra di Pioli. L’Inter ha sofferto solo nel finale di tempo, prima e dopo la rete del 2-0 del Toro e Simone Inzaghi non può che sorridere ai microfoni di SportMediaset al termine del match: "I ragazzi sono stati fantastici, abbiamo giocato un derby d'intelligenza e di tattica. Volevamo vincere il derby dopo non avercela fatta nei primi tre della stagione e volevamo la finale di Coppa Italia dopo 11 anni. Siamo molto contenti anche per i nostri tifosi che anche oggi sono stati splendidi".

Lautaro, che doppietta: l'Inter batte il Milan 3-0 e va in finale
Guarda la gallery
Lautaro, che doppietta: l'Inter batte il Milan 3-0 e va in finale

"Campionato? Il Milan è davanti..."

Il tecnico piacentino poi non ha rinunciato a togliersi qualche sassolino dalle scarpe pensando alle critiche subite nel momento più difficile della stagione, per poi concentrarsi sul rush finale in campionato: "Il nostro merito è stato di non perdere mai lucidità neppure nel mese più duro in cui abbiamo giocato tanto. Giocatori e allenatore hanno incassato, ma siamo ripartiti. Conosciamo il nostro percorso, lavoriamo dall'8 luglio per vincere tutto quello che si può vincere. Abbiamo messo in bacheca la Supercoppa Italiana, tra 20 giorni avremo un'altra finale a cui teniamo molto, ma adesso pensiamo al campionato in cui dobbiamo inseguire il Milan. Ho cinque attaccanti fortissimi, il mio compito è mandarli in campo. In Supercoppa i cinque cambi mi hanno fatto vincere la Supercoppa, nel derby si è aperto un dibattito sui cambi di Inzaghi...".

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Inter, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti