Calciomercato Inter: Lukaku pressa il Chelsea, Marotta aspetta Dybala

Il belga, infortunato, si concentra sul futuro: Romelu vuole voltare pagina, ma la trattativa non sarà facile. L’argentino si avvicina all’Inter
Calciomercato Inter: Lukaku pressa il Chelsea, Marotta aspetta Dybala
3 min
Andrea Ramazzotti

MILANO - L’ Inter tiene d'occhio Romelu Lukaku e Paulo Dybala. In maniera diversa. Se con l'argentino svincolato può essere più "sfacciata" e lanciare messaggi espliciti, come successo lunedì attraverso le parole dell'ad Marotta, con il belga la parola d'ordine è negare qualsiasi contatto, addirittura sminuire le possibilità di fumata bianca. Facile capire il motivo: la Joya può essere messa sotto contratto pagando le commissioni all'agente e trovando un accordo sull'ingaggio; Big Rom invece è legato al Chelsea e, solo se lui riuscirà a ottenere il via libera per un prestito annuale, l'operazione potrà decollare. I due però hanno caratteristiche troppo diverse, forse è meglio dire opposte, per sostenere che uno escluda l'altro. Da un punto di vista tecnico-tattico Inzaghi ha sicuramente più bisogno di Lukaku, ma l'affare con l'ex numero 9 è assai complicato. E allora cosa succederà? Le mosse saranno decise nel faccia a faccia di domani o martedì con Inzaghi tenendo anche presente che prima di tutto c'è da liberare "spazio salariale" trovando un accordo per l'incentivo all'esodo con Alexis Sanchez. Il cileno però, prima di strappare il contratto che lo lega all'Inter fino al 2023, vuole indviduare una squadra che lo soddisfi. Non ha fretta. A differenza di Marotta, Ausilio e Baccin.

Si muove Big Rom

Romelu Lukaku è ko. La distorsione alla caviglia destra rimediata contro l'Olanda lo costringerà quasi certamente a saltare le prossime tre gare di Nations League (due con la Polonia e una contro il Galles). Ieri la federazione belga non ha comunicato né se si è già sottoposto a risonanza medica né se lo farà oggi, ma le sensazioni non sono buone e la defezione per i tre incontri in programma dall'8 al 14 è scontata. Romelu ha dunque chiuso nel peggiore dei modi una stagione da dimenticare e ha voglia di voltare pagina. Come? Parlando con il Chelsea e spiegando, insieme al suo avvocato Sebastian Ledure, che vuole andarsene. Dove? La sua preferenza per l'Inter è netta. Ha assicurato a Marotta che sarà lui a convincere i Blues a cederlo in prestito gratuito per 12 mesi. Da Londra questa prospettiva viene scartata, ma Lukaku ha lo stesso fiducia di ottenere il via libera entro il 30 giugno o nelle settimane successive. Magari lo ha spiegato anche a Dumfries e De Vrij, con i quali ha parlato venerdì sera dopo il match. La scena è sembrata molto simile a quella del 20 luglio 2019 quando, ancora da giocatore dello United, si aggirava a fine gara sul prato dello stadio di Singapore per parlare con Conte.

Dybala pronto

L'argentino oggi sarà tra i protagonisti dell'amichevole contro l'Estonia: non è indicato tra i titolari, ma entrerà nella ripresa. In Inghilterra scrivono che sulle sue tracce ci sono Tottenham e Arsenal, voci al momento non confermate dall'entourage del calciatore che continua a pensare all'Inter. Un'opportunità professionale importante che vorrebbe dire ritrovare Marotta, ma anche fare uno sgarbo ai tifosi juventini. Il club nerazzurro lo tenta e lo tiene d'occhio, pensando all'affondo definitivo. Quando arriverà il momento del sì o del no? Magari presto e tutto porta a pensare che sarà un sì...


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Inter, i migliori video

Commenti