Dimarco prima di Inter-Torino: “Milano è la mia città del cuore, è casa mia”

L'esterno nerazzurro è il protagonista del Match Day Programme: “Ronaldo il Fenomeno era il mio idolo. Come compagno di stanza avrei voluto Maicon. Indimenticabile il primo gol su punizione”
Dimarco prima di Inter-Torino: “Milano è la mia città del cuore, è casa mia”© AC Milan via Getty Images
3 min
TagsDimarcoMaicon

Federico Dimarco è il protagonista del Match Day Programme che precede Inter-Torino, prevista per oggi alle 18. L'esterno nerazzurro dice di sentirsi finalmente a casa ora che è approdato alla Beneamata. E racconta tanto della sua vita, delle tappe importanti della sua carriera e degli idoli interisti. 

Dimarco: “Baku, l'esordio con l'Inter...”

Dimarco parla a ruota libera: Milano è il mio posto del cuore, è casa mia. Ho cominciato a giocare a calcio nella squadra di quartiere del Calvairate, prima dell’Inter. Quando inizi ad avvicinarti alla prima squadra cominci a crederci un po’ di più, poi è importante lavorare per far sì che i propri sogni e obiettivi si realizzino. Un’altra tappa importante è Baku, dove ho esordito con l’Inter”. 

Coppe europee: dove hanno sbagliato Inter, Roma e Fiorentina
Guarda il video
Coppe europee: dove hanno sbagliato Inter, Roma e Fiorentina

Dimarco: “Sono cresciuto grazie a chi ho avuto vicino”

Apre il suo cuore Dimarco: “Credo che tutte le persone che ho incontrato nel mio percorso abbiano avuto un ruolo nella mia crescita: i miei compagni, gli allenatori, gli amici e soprattutto la mia famiglia”. Aggiunge: “Se penso alla mia storia, credo che ciò che più mi abbia spinto ad andare avanti sia stata la forza di volontà, quella cosa che ti aiuta a non mollare mai, bisogna sempre crederci fino all'ultimo e soprattutto avere la consapevolezza dei propri mezzi restando però umili”.

Dimarco: “Ronaldo il Fenomeno un calciatore unico”

Dimarco è cresciuto a pane e Ronaldo il Fenomeno: “Il calcio ha sempre fatto parte della mia vita. Da bambino l'idolo era Ronaldo, un calciatore unico”. Un giochino coinvolge poi l'esterno: “Se potessi scegliere tre leggende interiste? Compagno di stanza Maicon, compagno di reparto mi sarebbe piaciuto Samuel, avversario da sfidare in allenamento Sneijder”. 

Dimarco: “Ecco il gol che scelgo...”

Ancora Dimarco: “Il gol che scelgo è il primo che ho segnato in prima squadra con la maglia nerazzurra, contro la Sampdoria su punizione. Ho preso la palla e la volevo calciare sul palo del portiere, non pensavo che sarebbe uscito un tiro così bello, poi per fortuna è andato all'incrocio. È  stata una rete bella ed emozionante. L'assist che premierei invece è quello per il gol di Skriniar contro il Bologna”.

Pagelle Inter-Bayern Monaco: Dumfries male, Onana felino, Correa spreca
Guarda la gallery
Pagelle Inter-Bayern Monaco: Dumfries male, Onana felino, Correa spreca


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Inter, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti