Juventus, Allegri: «Cancelo si opera, Cuadrado forse»
© Juventus FC via Getty Images
Juventus
0

Juventus, Allegri: «Cancelo si opera, Cuadrado forse»

Così l'allenatore bianconero: «Can, Khedira e Spinazzola stanno bene, non esiste un caso Benatia. Gioca Perin, CR7 riposa dopo il derby»

TORINO - Conferenza stampa di presentazione del derby della Mole per il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri. Si parte col bollettino medico, dall'ansia per Cuadrado alla doccia fredda-Cancelo, si passa poi al tanto chiacchierato turn-over per Cristiano Ronaldo: la notizia del giorno è che, nelle prossime settimane, anche il fuoriclasse portoghese tirerà il fiato.

INFORTUNATI - «Faccio il bollettino: Cancelo, stamattina gli si è bloccato il ginocchio. Menisco mediale interno, stasera o domani verrà operato e sarà a disposizione dopo la sosta. Cuadrado ha un problema al ginocchio e verrà valutato per decidere se rientrerà con la squadra o anche per lui ci sarà bisogno di un intervento. Ci sono però notizie positive: rientra Emre Can, rientra Khedira la prossima settimana e Spinazzola sta bene».

Torino-Juventus, tutti i numeri del derby

IL DERBY - «È una stracittadina, giochiamo contro una squadra che ha perso solo tre volte in campionato, sta facendo molto bene, anche contro il Milan ha fatto una bella partita. Noi dobbiamo dare continuità ai risultati, abbiamo 4 partite fino alla fine del girone d'andata. Domani sarà una partita difficile, ma noi dovremo trovare le energie giuste per affrontare il Torino».

CRISTIANO RONALDO - «Ronaldo salterà una delle tre tra Roma, Atalanta e Sampdoria. Ci ho parlato e gli ho detto che in una delle tre lo tengo fuori».

CASO BENATIA - «Non è mai esistito. Ieri è rientrato con il gruppo ed è di nuovo a disposizione e sono contento. Benatia, insieme a Rugani, Chiellini, Bonucci e Barzagli compone il reparto della Juve che è il più forte d'Europa. Poi in una grande squadra bisogna accettare le scelte, essere competitivi e mettersi in discussione».

SCUDETTO E CHAMPIONS - «Presto è presto. Cerchiamo di mantenere inalterato il vantaggio del girone d'andata, poi vedremo. Ci saranno altre 19 partite da giocare poi e tanti punti. Intanto abbiamo raggiunto due obiettivi della stagione: passaggio del turno e primo posto in Champions, poi vediamo lunedì che pallina viene fuori e poi a febbraio ci penseremo».

Chiosa finale con una battuta («Ah! Nessuno mi ha chiesto una cosa...»), funzionale ad una non banale anticipazione di formazione: «Gioca Perin».

Champions, le avversarie più probabili di Juve e Roma

Vedi tutte le news di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti