Lippi: «La Juve ha un valore aggiunto, ma attenzione all'Ajax»
© ANSA
Juventus
0

Lippi: «La Juve ha un valore aggiunto, ma attenzione all'Ajax»

L'ex Ct della nazionale azzurra ha parlato del match di mercoledì di Champions League tra la formazione di Allegri e i Lancieri ai microfoni di Radio Anch'io Sport su Radio 1. «Sfida difficile, gli olandesi hanno eliminato il Real facendo quattro gol»

TORINO - La Juventus, dopo la vittoria di sabato contro il Milan che ha avvicinato sempre di più la conquista dell'ottavo scondetto consecutivo, si è ritrovata alla Continassa per prepare al meglio la gara di Champions League di mercoledì contro l'Ajax. Marcello Lippi intanto, ultimo allenatore bianconero a essere riuscito nell'impresa di alzare al cielo la coppa dalle grandi orecchie, proprio contro i Lancieri allo Stadio Olimpico, ha parlato della sfida europea ai microfoni di Radio anch'io Sport su Rai Radio 1. «Nel '97 facemmo la semifinale con l'Ajax. Prima di andare ad Amsterdam giocammo in campionato col Milan e vincemmo. Potrebbe essere di buon auspicio»

CON L'AJAX SFIDA DIFFICILE - «La partita è molto difficile. Qualcuno potrebbe pensare che aver pescato l'Ajax sia stata una fortuna - continua il tecnico viareggino -, ma non credo che alla Juventus succederà questo. La gara è molto difficile: gli olandesi possono mettere in difficoltà chiunque, hanno eliminato il Real Madrid facendo quattro gol». Per Lippi, la Juve ha tutto per alzare al cielo la coppa dalle 'grandi orecchie': «Fino a due anni fa c'erano delle squadre un gradino sopra, ora la Juve è stabilmente nel gruppetto delle 3-4 che possono vincerla. In più, ha un valore aggiunto che è determinante solo se tutti gli altri si esprimano al 100 per cento, come successo a Torino contro l'Atletico Madrid».

Il tecnico viareggino ha poi parlato del talento bianconero Moise Kean : «Se merita di essere titolare? No, merita di essere gestito come finora lo sta gestendo, perfettamente, Allegri. Non so se Cristiano mercoledì giochera' o meno, ma la forza di una grande squadra è avere un giovane che, anche se gioca mezz'ora, va sempre in gol. E questa è una carta importantissima da giocare».

Kean, è il tuo momento: la Juve vuole blindarlo

ALLEGRI? "SONO CONVINTO CHE RESTERÀ" - Lippi è intervenuto anche sulle voci di mercato che vorrebbero Allegri lontano da Torino a fine stagione: «Bisogna vedere se sono veramente convinti che sia finito un ciclo, alla Juve lavorano ogni anno per farlo durare di più e questa è la forza delle grandi squadre. Finchè c'è la possibilità di restare alla Juventus uno deve restarci, e sono convinto che lui resterà. Max si trova bene ed è molto stimato - continua l'ex allenatore bianconero -,  trovare un'altra Juve non è semplice e ha un rapporto splendido con tutti».

ZIDANE NON SARÀ UN TRAGHETTATORE - Sul ritorno di Zinedine Zidane sulla panchina dei Blancos commenta: «È al Real Madrid e credo non sia tornato in una situazione difficile non per fare il traghettatore per qualcun altro ma per restare altri 3-4 anni».

Bufera su Fabbri. Lippi: «Allegri resta alla Juve»

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

SERIE A - 7° GIORNATA
SABATO 05 OTTOBRE 2019
Spal - Parma 1 - 0
Verona - Sampdoria 2 - 0
Genoa - Milan 1 - 2
DOMENICA 06 OTTOBRE 2019
Fiorentina - Udinese 1 - 0
Atalanta - Lecce 3 - 1
Bologna - Lazio 2 - 2
Roma - Cagliari 1 - 1
Torino - Napoli 0 - 0
Inter - Juve 1 - 2
MERCOLEDÌ 18 DICEMBRE 2019
Brescia - Sassuolo 20:45

 

Calciomercato in Diretta