Allegri: «Ronaldo-Juventus non vuol dire Champions sicura»
© Juventus FC via Getty Images
Juventus
0

Allegri: «Ronaldo-Juventus non vuol dire Champions sicura»

Il tecnico bianconero sull'eliminazione contro l'Ajax: «Il calcio non è una scienza esatta ma Cristiano è il futuro di questa squadra. Quattro palle perse da polli e sembra che gli olandesi abbiano fatto una partita straordinaria»

TORINO«Fortunatamente domani abbiamo la possibilità di chiudere il discorso scudetto, dobbiamo guardare avanti e smaltire la delusione. Senza giustificazioni o alibi». Massimiliano Allegri prova a voltare le spalle all’eliminazione della Juventus in Champions League. La squadra bianconera ha l’opportunità, con un solo punto, di vincere l’ottavo campionato di fila. Allo Stadium arriverà la Fiorentina: «Quando avremo vinto lo scudetto potremo programmare il futuro - ha detto in conferenza stampa -. Con lucidità e senza farsi prendere dall’emotività. Lo scudetto va festeggiato perché è un grande traguardo, frutto di grande lavoro e nonostante un’annata con tante difficoltà come gli infortuni. Sarà stata una stagione positiva con il 50% dei traguardi raggiunti. Perin è fuori fino a fine stagione, così come Khedira e forse Mandzukic. Dybala è fuori per 20 giorni, Douglas e Caceres per 10. Chiellini forse rientra contro l’Inter mentre Barzagli sta meglio. Sento tanti che spiegano il calcio, sono nozioni che magari scrivo e l'anno prossimo, se giocheremo un quarto di Champions, andrò a leggermi - ha continuato con ironia in risposta alle critiche ricevute -. È importante ascoltare chi spiega il calcio molto bene».

CR7+JUVE - Per quanto riguarda la partita contro l’Ajax, il tecnico ha provato a giustificarsi così: «Il calcio non è una scienza esatta. La Juve ogni anno gioca per vincere tutte le competizioni. Ci siamo giocati i quarti di Champions non nelle migliori condizioni, abbiamo perso e giustamente siamo usciti. Per 4 palle perse da polli sulle quali abbiamo subito le ripartenze, sembra che l'Ajax abbia fatto una partita straordinaria. Ma gli olandesi avevano giocato meglio ad Amsterdam e noi martedì abbiamo fatto meglio che all'andata. Eppure stranamente il risultato ci ha penalizzato. Ronaldo? Ha fatto una stagione straordinaria e domani giocherà. Cristiano+Juventus non vuol dire Champions League sicura. Lui è il futuro della Juventus. È sereno e tranquillo, poi come è deluso lui siamo delusi tutti perché siamo usciti da una competizione in cui pensavamo di vincere. Adesso non serve a nulla parlare della Champions. Dobbiamo pensare a vincere il campionato».

Adani contro Allegri: «Con l'Ajax tre tiri in 180'»

Juve-Inter, scambio Dybala-Icardi. Ma Paulo non ci sta

CONTRATTO - «Iniziare la prossima stagione in scadenza? Non si sa mai. Non abbiamo parlato di niente - ha aggiunto Allegri a proposito del colloquio con Andrea Agnelli -. Eravamo concentrati sulla Champions e ora sul campionato, innanzitutto bisogna festeggiare, lo scudetto va celebrato e festeggiato. È un traguardo che arriva dopo grandi sacrifici e un lavoro quotidiano costante, è una grande stagione, in caso di vittoria dello scudetto abbiamo vinto il 50% di trofei a cui abbiamo partecipato. Poi dopo il dispiacere di essere usciti in coppa è normale che ci sia». Infine ha fatto chiarezza sul caso Benatia: «Da inizio dicembre a fine gennaio non è più voluto scendere in campo».

Allegri: "Cristiano Ronaldo è il futuro"

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Squadra PT Squadra PT
Juve 63 Sassuolo 32
Lazio 62 Cagliari 32
Inter 54 Fiorentina 30
Atalanta 48 Udinese 28
Roma 45 Torino 27
Napoli 39 Sampdoria 26
Milan 36 Genoa 25
Verona 35 Lecce 25
Parma 35 Spal 18
Bologna 34 Brescia 16
SERIE A - 26° GIORNATA
SABATO 29 FEBBRAIO 2020
Lazio - Bologna 2 - 0
Napoli - Torino 2 - 1
DOMENICA 01 MARZO 2020
Lecce - Atalanta 2 - 7
Cagliari - Roma 3 - 4
DOMENICA 08 MARZO 2020
Parma - Spal 0 - 1
Milan - Genoa 1 - 2
Sampdoria - Verona 2 - 1
Udinese - Fiorentina 0 - 0
Juve - Inter 2 - 0
LUNEDÌ 09 MARZO 2020
Sassuolo - Brescia 3 - 0