I tre dubbi di Sarri sulla Juventus. Bernardeschi è sparito
© LAPRESSE
Juventus
0

I tre dubbi di Sarri sulla Juventus. Bernardeschi è sparito

Infortuni da verificare, condizione precaria e troppi giocatori non al top: il tecnico avrà molto da lavorare a poche ore dall'esordio in Champions contro l'Atletico Madrid

Gli infortuni, la condizione fisica precaria, Bernardeschi irriconoscibile, Dybala triste e in attesa di un’occasione. Ci sono più ombre che luci in casa Juve in vista del debutto in Champions League. L’opaco pareggio di Firenze ha lasciato diversi interrogativi e diversi problemi da risolvere a Maurizio Sarri. No, non è stato il ritorno in panchina che il Comandante auspicava. Avrebbe voluto festeggiare con tre punti il suo rientro al timone e aveva immaginato anche una prestazione ben differente della squadra. E invece il passo indietro dei bianconeri rispetto all’ora scintillante mostrata contro il Napoli, fatta di gioco, gol e occasioni, è stato netto. Parlare di allarme già a quest’epoca della stagione sarebbe fuorviante, eppure c’è il suono di alcuni campanelli da non trascurare e su cui lavorare. Intanto, dopo 560 giorni, il primato in classifica è sfuggito e bisogna già inseguire l’Inter di Conte.

Juve, problema infortuni

L’analisi non può che partire dagli infortuni. Oggi Douglas Costa e Pjanic effettueranno gli esami che daranno un quadro più preciso sui rispettivi malanni. A preoccupare è soprattutto il brasiliano: il guaio muscolare ai flessori della coscia destra sembra davvero serio e si teme un lungo stop. Un problema non di poco conto, considerato che il Costa ritrovato è stato il valore aggiunto in questo avvio di stagione. Meno impattante sembra essere il danno subìto dal centrocampista bosniaco, sempre al flessore. [...]

Juve, la condizione ancora da trovare

Collegata all’infermeria, c’è la condizione fisica. E’ forse questo l’aspetto che lascia più inquieti in ottica europea. A Firenze la Juve ha viaggiato con il freno a mano tirato, reggendo comunque alle difficoltà della gara ma non cambiando mai passo, nè trovando mai uno spunto. Sarri ha dato la colpa ai cambi finiti troppo presto a causa degli infortuni, al caldo e ai tanti impegni in Nazionale dei suoi, promettendo più brillantezza al Wanda Metropolitano. In caso contrario, la sfida con i Colchoneros potrebbe rivelarsi ancora più complicata.

Juve, Bernardeschi è sparito

Sarri si affiderà anche a forze fresche come Bentancur, in regìa in caso di probabile forfait di Pjanic, e magari Cuadrado, o come terzino destro o come esterno offensivo al posto di Douglas. Ma soprattutto dovrà recuperare Bernardeschi. Il fantasista è apparso irriconoscibile, ha fallito nuovamente la chance, molle e mai incisivo, confermando le difficoltà del pre-campionato. Serve il Bernardeschi visto proprio contro l’Atletico la scorsa stagione nella notte di Ronaldo e della grande rimonta agli ottavi. [...]

Leggi l'articolo completo sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Arresti ultrà Juve, le immagini della polizia

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Squadra PT Squadra PT
Juve 76 Cagliari 41
Atalanta 70 Parma 40
Inter 68 Fiorentina 36
Lazio 68 Sampdoria 35
Roma 54 Udinese 35
Napoli 52 Torino 34
Milan 50 Genoa 30
Sassuolo 46 Lecce 29
Verona 44 Brescia 21
Bologna 42 Spal 19
SERIE A - 33° GIORNATA
MARTEDÌ 14 LUGLIO 2020
Atalanta - Brescia 6 - 2
MERCOLEDÌ 15 LUGLIO 2020
Sampdoria - Cagliari 19:30
Bologna - Napoli 19:30
Milan - Parma 19:30
Lecce - Fiorentina 21:45
Roma - Verona 21:45
Sassuolo - Juve 21:45
Udinese - Lazio 21:45
GIOVEDÌ 16 LUGLIO 2020
Torino - Genoa 19:30
Spal - Inter 21:45