Ronaldo, obiettivo 700 gol con Pelé nel mirino

Già oggi con il Portogallo può tagliare un traguardo doc: CR7 è a quota 698 reti fra club e Nazionale, O' Rei è a 767
© Getty Images

TORINO - CR700. Ronaldo senza limiti: il fenomeno è pronto a scrivere un’altra pagina della sua strepitosa storia. E’ a due passi dai 700 gol in carriera, tra club e Nazionale. E già stasera può tagliare questo traguardo alla guida del Portogallo contro il Lussemburgo nella sfi da per la corsa a Euro2020. Ma c’è di più, c’è un obiettivo ancora più grande. Cristiano, infatti, “vede” Pelè, il più forte di tutti i tempi, che ha concluso la sua epopea con 767 reti. Il portoghese ha in mente di raggiungerlo e il tempo per farlo ce l’ha davanti a sé, visto che non pensa al ritiro prima di uno o due anni. Cris vuole essere il migliore di tutti, "non mi piace essere il numero due o tre, e non solo nel calcio". Per la vetta della classifica dei cannonieri di tutti i tempi forse servirà un po' più di tempo a Ronaldo. A guidarla c’è un protagonista "dimenticato" dalle grandi cronache: Josef "Pepi" Bican, bomber austriaco consacratosi nello Slavia Praga a metà del secolo scorso, autore di 805 reti. Pelè è appunto secondo e dietro O’ Rei figurano altri straordinari attaccanti più facilmente raggiungibili: Romario con 746, Gerd Muller con 730. 

I Top 10 della Serie A per FIFA 20: ci sono solo Juve, Napoli e Inter
Guarda la gallery
I Top 10 della Serie A per FIFA 20: ci sono solo Juve, Napoli e Inter

Cristiano Ronaldo, una doppietta per i 700

L’orizzonte, quindi, è definito. Intanto l’obiettivo di breve termine è fare cifra tonda a 700 reti e agganciare Ferenc Puskas. Ronaldo non ci è distante, anzi: si affaccia alla porta del primato da quota 698, raggiunta con le maglie di Sporting Lisbona, Manchester United, Real Madrid, Juventus e Portogallo (amichevoli con la Nazionale comprese). Sarà sufficiente una doppietta appunto contro il Lussemburgo per completare la scalata. E il momento storico potrebbe già arrivare oggi con la Nazionale di cui è capitano o al massimo contro l’Ucraina lunedì. Oppure, con i colori bianconeri, tra Bologna e Lokomotiv Mosca.

Leggi l'articolo completo sull'edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio

Messi rimpiange Cristiano Ronaldo
Guarda il video
Messi rimpiange Cristiano Ronaldo

Commenti