Juventus
0

Juve, Aluko: "Non lascio Torino per colpa del razzismo. L'Italia è stupenda"

L'attaccante anglo-nigeriana, che giocherà contro la Fiorentina la sua ultima gara in bianconero, precisa su Instagram: "Ho vissuto situazioni spiacevoli, ma le ho vissute anche a Londra. Mi sento privilegiata ad aver vestito questa maglia"

Juve, Aluko:

TORINO - "Il mio pezzo sul Guardian è una riflessione sui miei 18 mesi alla Juve. La vita è piena di esperienze belle e brutte. Io ho parlato di entrambe". Esordisce così, per mezzo di una storia Instagram, l'attaccante Eniola Aluko, prossima all'addio ai colori bianconeri dopo un anno e mezzo. Le sue dichiarazioni sul tema del razzismo hanno avuto una vasta eco mediatica, ma l'anglo-nigeriana, che oltre alla calciatrice, svolge anche la duplice attività di giornalista ed avvocato, precisa: "Ripeto, vestire la maglia bianconera per un club storico come la Juventus è un privilegio. Mi sento privilegiata per aver visto molte parti dell'Italia che sono alcuni dei posti più belli del mondo e per aver incontrato italiani splendidi, gentili e di mentalità aperta. Io non lascio la Juve PER il razzismo, lo faccio per tante ragioni che ho raccontato, sia positive che negative, in questo eccitante momento della mia vita con tante opportunità per il futuro. Vi invito a leggere la mia rubrica con equilibrio e capirete che sono solo esempi di esperienze sia positive che negative che ho avuto anche nella mia patria, l'Inghilterra. Infine, domani abbiamo una partita importante contro la Fiorentina. Spero ci guarderete in tanti per vedere grandi giocatrici e una grande partita di Serie A Femminile. Grazie e ciao!", conclude "Eni".

Juve, Aluko: "Non lascio Torino per colpa del razzismo. L'Italia è stupenda"

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti