Juventus
0

Juve, la semestrale: perdita di 50 milioni, ma diminuiscono i debiti

La nota ufficiale del club bianconero sulla situazione finanziaria: patrimonio netto di 275 milioni

Juve, la semestrale: perdita di 50 milioni, ma diminuiscono i debiti
© Juventus FC via Getty Images

TORINO – La semestrale della Juventus, approvata oggi dal consiglio d’amministrazione del club bianconero, dà indicazioni sullo stato di salute finanziaria dei campioni d’Italia. Aumentano le perdite, mentre diminuisce l’indebitamento: “Il primo semestre dell’esercizio 2019/2020 si è chiuso con una perdita di € 50,3 milioni che evidenzia una variazione negativa di € 57,8 milioni rispetto all’utile di € 7,5 milioni dell’analogo periodo dell’esercizio precedente – scrive la Juve in un comunicato - la perdita di periodo, influenzata dal calendario delle partite (2 gare di Campionato in meno disputate in casa rispetto al primo semestre 2018/2019) deriva principalmente da minori ricavi per € 7,9 milioni, maggiori costi per personale tesserato per € 30,2 milioni, maggiori oneri da gestione diritti calciatori per € 10 milioni, maggiori ammortamenti e svalutazioni sui diritti pluriennali alle prestazioni di calciatori per € 11,4 milioni, maggiori altri ammortamenti per € 2,9 milioni e maggiori oneri finanziari netti per € 2,7 milioni. Tali variazioni sono parzialmente compensate da minori acquisti per prodotti destinati alla vendita per € 3,4 milioni, minori costi per servizi esterni per € 2,8 milioni e minori accantonamenti per € 1,1 milioni”.

Juve, diminuiscono i debiti

Si passa poi a patrimonio e debiti: “Il patrimonio netto al 31 dicembre 2019 è pari a € 275,6 milioni – prosegue la nota dei bianconeri - in aumento rispetto al saldo di € 31,2 milioni del 30 giugno 2019 a seguito della contabilizzazione di quota parte dell’aumento di capitale (€ 294,6 milioni), al netto dei relativi costi, e per effetto della perdita del semestre (€ -50,3 milioni). L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2019 ammonta a € 326,9 milioni (463,6 milioni al 30 giugno 2019). Il miglioramento di € 136,7 milioni è stato determinato principalmente dall’incasso quasi integrale dell’aumento di capitale (€ 294,6 milioni), parzialmente compensato dagli esborsi legati alle campagne trasferimenti (€ -107,5 milioni netti), dai flussi negativi della gestione operativa (€ -24,9 milioni), dai flussi dell’attività di finanziamento (€ -7 milioni) e dagli investimenti in altre immobilizzazioni e partecipazioni (€ -3,4 milioni netti). Inoltre, a seguito della prima applicazione dell’IFRS 16 sono state contabilizzate passività finanziarie per € 15,2 milioni”.

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti