Juventus
0

Juve, Sarri: "In Italia ci avrebbero dato due rigori"

Le parole del tecnico bianconero dopo la sconfitta in Champions a Lione: "Insisto nella velocità, ma ancora non riesco a trasmettere il concetto"

Juve, Sarri: "In Italia ci avrebbero dato due rigori"
© EPA

LIONE (FRANCIA) - Brucia tanto il ko della Juventus a Lione, frutto di una prestazione davvero deludente per i bianconeri. Maurizio Sarri, dopo il match, prova a fare un’analisi della sconfitta: “Nel primo tempo c’è stata una circolazione blanda – dice l’allenatore bianconero ai microfoni di Sky - per questo abbiamo subito. In fase difensiva ci è mancata cattiveria e aggressività. Sul gol siamo stati anche sfortunati perché non c'era De Ligt in campo. Abbiamo fatto un buon secondo tempo, ma non abbastanza per una partita di Champions. Con la squadra insisto nella velocità della palla mossa: non riesco ancora a trasmetterlo. Dobbiamo lavorarci”.

Da parte di Sarri non c’è stata la sensazione di un approccio sbagliato già nel riscaldamento, quando Bonucci ha rimproverato Matuidi per un atteggiamento leggero: “Non c'ero, lo staff mi ha detto però che è stato buono. Abbiamo mosso velocemente la palla in allenamento, ma è in partita che dovremmo farlo”. Il tecnico della Juve spiega il suo nervosismo nel primo tempo: “Non ero soddisfatto di come muovevamo la palla – spiega Sarri - in tanti sbagliavano i movimenti che avevo chiesto”.

Sarri al giornalista: "Lo dici tu che la squadra non mi segue"

Le proteste di Sarri con l'arbitro

Sarri, nella conferenza stampa di Lione, ha da ridire sull’arbitraggio: “In Italia ci sarebbero stati due rigori per noi, su Ronaldo e su Dybala. In Europa c'è un metro diverso e dobbiamo adeguarci”. Il tecnico è allarmato: “L'aspetto preoccupante è la lentezza nella manovra, non possiamo essere produttivi su questi ritmi. Dobbiamo spazzare via questo aspetto dalle prestazioni, anche all'interno di buone gare mettiamo dentro 15-20 minuti così”. Non ci sarebbero però problemi di comunicazione con i calciatori bianconeri: “Non ho mai detto che non rispondono alle consegne – sottolinea Sarri - rispondere a 100 all'ora è un conto, rispondere con la palla a 10 all'ora è un altro. Sono due calci diversi, ma questo non vuol dire niente a livello di relazioni. E' un difetto enorme, non so se abbiano più difficoltà nel farla viaggiare più veloce di prima”.

Lione-Juventus 1-0: tabellino e statistiche

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 5° GIORNATA
VENERDÌ 23 OTTOBRE 2020
Sassuolo - Torino 3 - 3
SABATO 24 OTTOBRE 2020
Atalanta - Sampdoria 1 - 3
Genoa - Inter 0 - 2
Lazio - Bologna 2 - 1
DOMENICA 25 OTTOBRE 2020
Cagliari - Crotone 4 - 2
Benevento - Napoli 1 - 2
Parma - Spezia 2 - 2
Fiorentina - Udinese 3 - 2
Juve - Verona 1 - 1
LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2020
Milan - Roma 3 - 3