Juventus
0

Juve, i medici effettuano nuovi tamponi: cosa sta succedendo

La squadra resta in isolamento, che durerà fino al 25 marzo. I calciatori sono in quarantena, chi nella propria abitazione, chi al JHotel, e seguono le direttive dello staff medico del club

TORINO - Superata la soglia dei 400mila euro. Va a gonfie vele la campagna di fundraising lanciata dalla Juventus a sostegno del sistema sanitario di Torino e del Piemonte. Sulla piattaforma gofundme. com, continuano le donazioni di tutti coloro, tifosi e non, che vogliono dare un aiuto concreto a chi sta combattendo in prima linea l’emergenza coronavirus. Ieri pomeriggio è stato abbattuto il muro dei 400mila euro, tanto che in serata si viaggiava spediti verso i 410mila. #DistantiMaUniti è l’hashtag della campagna di sensibilizzazione iniziata dopo l’esplosione della pandemia. La Juve, tra società, giocatori della prima squadra e giocatrici della Juventus Women, ha già contribuito con un apporto iniziale di 300mila euro.

Juve, i medici effettuano nuovi tamponi: cosa sta succedendo

TAMPONI - La squadra, intanto, resta in isolamento, che durerà fino al 25 marzo. I calciatori sono in quarantena, chi nella propria abitazione, chi al JHotel, e seguono le direttive dello staff medico del club. Tra oggi e domani, saranno effettuati i tamponi ai giocatori per verificare l’esistenza di nuovi positivi. Per questioni di privacy, la società bianconera non rivelerà l’esito dei test: ci saranno comunicazioni soltanto nel caso di nuove positività.

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti