Coronavirus a Madeira, a 20 km da Cristiano Ronaldo un focolaio

Crescono i contagi nell'arcipelago portoghese: cordone sanitario intorno a Camara de Lobos, non lontano dalla villa dell'asso della Juve
Coronavirus a Madeira, a 20 km da Cristiano Ronaldo un focolaio© EPA
2 min
TagsRonaldoJuventusMadeira

FUNCHAL (Portogallo) – L’arcipelago di Madeira, dove è nato e attualmente si trova Cristiano Ronaldo, sembra non essere più un luogo sicuro a causa del Coronavirus. Da ieri infatti è stato scoperto un focolaio a Camara de Lobos, con dieci nuovi casi, a una ventina di chilometri dalla villa dove soggiorna, da qualche tempo, l’asso della Juventus con la fidanzata Georgina e i figli: “Adesso Camara de Lobos è in una potenziale situazione di alto rischio epidemiologico di insorgenza di catene di trasmissione sia a livello locale che regionale", ha spiegato Miguel Albuquerque, presidente regionale di Madeira, che ha deciso di instaurare un cordone sanitario intorno alla cittadina, isolando di fatto 18mila abitanti. Fino a un paio di giorni fa la pandemia da Coronavirus nell’arcipelago portoghese sembrava sotto controllo, ma da venerdì si sono avuti 54 casi con il rischio di un’impennata nel contagio. Nei prossimi giorni Ronaldo dovrebbe tornare a Torino in vista della ripresa degli allenamenti che, in questo momento, è prevista per il 4 maggio. Ronaldo, così come gli altri giocatori della Juventus che hanno lasciato l'Italia, dovrà sottoporsi a una quarantena di due settimane come da norme vigenti.

Juve: allenamento in garage per Cristiano Ronaldo
Guarda il video
Juve: allenamento in garage per Cristiano Ronaldo


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Juve, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti