Juventus
0

La confessione di Paredes: "Ecco perché dissi no alla Juve nel 2011"

Il centrocampista argentino, attualmente al Psg, ha svelato un interessante retroscena di mercato: "Un dirigente bianconero mi voleva come vice Pirlo, ma il mio agente..."

La confessione di Paredes:
© EPA

ROMA - "Nell'estate del 2011 sarei potuto finire alla Juve". A rivelarlo è stato Leandro Paredes: il centrocampista argentino del Psg, intervistato da "TNT Sports", ha confessato il mancato approdo nel club bianconero: "Un dirigente voleva acquistarmi e mi disse che sarei stato il vice di Andrea Pirlo". A fare la differenza, in quella circostanza, fu il procuratore del calciatore, che gli consiglià di rifiutare Torino come destinazione: Il mio agente sosteneva che non avessi le caratteristiche per giocare in un centrocampo da regista - spiega Paredes - e siccome Conte non giocava con il trequartista sono rimasto al Boca Juniors. Due anni dopo ho iniziato a giocare stabilmente da regista".

Milik, la Juve in pressing sul Napoli: Sarri lo vuole a tutti i costi

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 5° GIORNATA
VENERDÌ 23 OTTOBRE 2020
Sassuolo - Torino 3 - 3
SABATO 24 OTTOBRE 2020
Atalanta - Sampdoria 15:00
Genoa - Inter 18:00
Lazio - Bologna 20:45
DOMENICA 25 OTTOBRE 2020
Cagliari - Crotone 12:30
Benevento - Napoli 15:00
Parma - Spezia 15:00
Fiorentina - Udinese 18:00
Juve - Verona 20:45
LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2020
Milan - Roma 20:45